OPERAZIONE DDA: COLLUSIONI DITTE CENTRO NORD, L'ELENCO DELLE DISCARICHE
Data: Sabato, 19 luglio @ 10:15:31 CEST
Argomento: Cronaca




E' stato l'imprenditore-pentito Gaetano Vassallo a svelare gli intrecci affaristico-criminali che c'erano dietro la gestione delle otto discariche, poste tra le province di Napoli e Caserta, sottoposte oggi a sequestro probatorio dalla direzione distrettuale antimafia di Napoli a seguito delle indagini condotte in sinergia dalla squadra mobile della questura di Caserta e dalla guardia di finanza. L'affare era gestito direttamente dai vertici del clan dei casalesi, con Francesco Bidognetti, con il contributo di alcuni imprenditori collusi, tra i quali Gaetano Cerce e Cipriano Chianese. Le otto discariche finite sotto sequestro sono quella di localitÓ Schiavi, in via Santa Maria a Cubito, a Giugliano; la discarica di Masseria del pozzo, a Giugliano; due appezzamenti adibiti a sversatoi in localitÓ San Giuseppiello a Giugliano; un terreno agricolo adibito a sversatoio lungo la strada Trentola-Ischitella, a Giugliano; due appezzamenti di terreno in localitÓ Torre Pacifico nel comune di Lusciano, in provincia di Caserta ed un appezzamento di terreno in localitÓ Schiavi, in localitÓ Santa Maria a Cubito a Giugliano. In questa ultima discarica, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, sono state smaltiti circa un miliardo e trecento milioni di chilogrammi di spazzatura, dei quali il 25 per cento sarebbero di rifiuti speciali. (18 luglio 2008)





Questo Articolo proviene da Casertasette
http://lnx.casertasette.com

L'URL per questa storia è:
http://lnx.casertasette.com/modules.php?name=News&file=article&sid=15053