nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CAMERA COMMERCIO: A CASERTA 20.000 OCCUPATI IN PIU' RISPETTO AL 2005


Ventimila occupati in più rispetto all'anno scorso, manodopera femminile in aumento, una percentuale sempre più alta di popolazione giovane ma anche una flessione dei ritmi di crescita del sistema produttivo. E' quanto emerge dal secondo report 2006 "Terra di Lavoro in cifre", realizzato dalla Camera di commercio, industria, artigianato e agricoltura di Caserta. Nel capitolo relativo all'analisi demografica risulta che la crescita naturale della popolazione della provincia, pur riducendosi nel 2005 dello 0.6 per mille, con un tasso del 3.8 per mille, conferma il territorio casertano secondo solo a quello di Napoli nella graduatoria nazionale. Una contrazione più consistente, secondo i dati della Camera di commercio, si evidenzia nel saldo migratorio totale, che dal 12,5 del 2003 progressivamente si è ridotto ad appena il 2,6 per mille fino al 2005. Sempre nella graduatoria in ordine decrescente, in base al movimento migratorio, la provincia di Caserta scende all'87^ posizione, attestandosi, al 49° posto in quella della crescita totale. In provincia di Caserta l'alto tasso di natalità, con l'allungamento della vita media, ha prodotto una base più larga costituita dalle fasce d'età più giovani. Secondo i dati del report, l'81% della popolazione di Terra di lavoro ha meno di 60 anni, vale a dire che 714.877 casertani, su una popolazione complessiva di 879.342 residenti, non superano il 59° anno di età. Mentre la media nazionale indica una percentuale sensibilmente inferiore (74,9%) di cittadini che appartengono a questa fascia di età. Il report evidenzia come l'assetto occupazionale sia stato profondamente modificato dall'evoluzione della struttura demografica. La forza lavoro della provincia di Caserta, in base ai dati relativi al 31 dicembre del 2005, è composta da 295.000 unità, con un aumento di circa 1.000 unità rispetto all'anno precedente; invariata è rimasta la consistenza del numero degli occupati che non è andata, complessivamente, oltre i 259.000 lavoratori. Per Caserta il 2004 è stato contrassegnato da un aumento di circa 20.000 occupati dei quali i 3/4 circa è costituito da manodopera femminile, che nel corso dell'ultimo anno ha guadagnato altri 1.000 posti di lavoro a scapito dell'occupazione maschile. L'occupazione femminile, attraverso una rappresentazione grafica dell'ultimo decennio, mostra un andamento più irrequieto, dipendente, secondo il report, da massicci investimenti nel sistema distributivo locale. Flessioni si registrano nel settore delle costruzioni, il traino dell'economia provinciale, e in quello agricolo. Per quanto riguarda la sezione relativa alle imprese, il report registra nel 2005 una flessione dei ritmi di crescita. Un capitolo a parte hanno le ditte a conduzione femminile. Le imprese rosa nel secondo semestre del 2005, rispetto a quello del 2004, hanno consolidato la loro presenza nel tessuto produttivo casertano con un aumento medio superiore al 3%. Le ditte con esclusiva presenza rosa viaggiano ad un ritmo di crescita superiore al 4%. La presenza di queste ultime imprese, infatti, si è sensibilmente indebolita con una contrazione che, nei periodi considerati, è andata oltre il 12%. Secondo il resoconto dell'ente camerale casertano, l'inflazione nei mesi di marzo e aprile 2006, rispetto a agli stessi mesi dell'anno precedente, è stata superiore dello 0.1% a quella calcolata a livello nazionale. La penalizzazione maggiore per il Casertano arriva dagli aumenti di casa, acqua, elettricità e combustibile. Anche i trasporti e le bevande alcoliche hanno registrato sensibili aumenti. Stando al report, il sistema creditizio conta in provincia di Caserta 4 istituti bancari. Il numero degli sportelli per ogni 1.000 abitanti complessivamente è pari a 0,22, di poco inferiore alla media della Regione Campania (0,26) e meno della metà del numero registrato a livello nazionale (0,54). (7 luglio 2006-23:48)

 
· Inoltre Economia
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Economia:
CASERTA: A TEVEROLA INAUGURATO CENTRO COMMERCIALE MEDI' DELLA COOP

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it