nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, COMUNALI 2006: ULTIMI APPELLI, FESTE E CHIUSURA CAMPAGNA


Caserta, Maddaloni candidato sindaco Cdl. Festa finale

Domani 26 maggio alle ore 22:00 grande festa di chiusura campagna elettorale per Paolino Maddaloni al Duel Backstage interverranno i big, i candidati della CDL e saranno presenti i giovani di Caserta Young

Pecoraro Scanio e Di Pietro salutano Petteruti

“Il sostegno mio e dei Verdi a Nicodemo Petteruti è un sostegno non solo alla qualità della persona ma è un sostegno ad un principio di metodo. Noi crediamo come Verdi che chi vince le Primarie del centrosinistra è poi il candidato della coalizione da sostenere” . Lo ha detto il Ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, nel corso di un incontro con il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione Nicodemo Petteruti ed i candidati al consiglio comunali dei Verdi. Appoggio confermato pochi minuti dopo anche dal Ministro dei Lavori Pubblici Antonio di Pietro che ha salutato Petteruti ed i candidati della lista di Italia dei Valori. “Mi schiero a favore del metodo e della legalità – ha detto il Ministro Di Pietro - perché i partiti devono dialogare con i cittadini ed essere vicini alla gente e sono dunque felice che Italia dei Valori, che alle Primarie aveva sostenuto l’altro candidato della coalizione, in modo unanime abbia deciso di agire nella maniera che è indicata nel nostro statuto e cioè per il rispetto delle regole. Se si scelgono delle regole il risultato è, poi, conseguente alle regole scelte. Altrimenti succede com’è successo nel calcio: si fanno le regole e poi si truccano le partite. Non vorrei che qui a Caserta ci trovassimo di fronte alla stessa situazione e cioè che si cambiano le regole in corso a seconda di chi vince. Anche io ho partecipato alle Primarie dell’Unione, le ho perse ed ora sono uno dei più convinti sostenitori di Prodi. A Caserta il popolo degli elettori di centrosinistra ha fatto una scelta di campo- ha concluso Di Pietro - e io sento il dovere di rispettare questa scelta, sostenendo il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione Nicodemo Petteruti”.

Montanto (Fi) su nuovo Piano urbanistico

Il Nuovo Piano Urbanistico Comunale dovrà tenere conto delle esigenze dei cittadini, producendo una città vivibile, a misura d’uomo, dove tutti possano trovare alloggi, aree verdi, trasporti, piste ciclabili, e così via. E’ questo uno dei cardini del programma politico proposto dallo schieramento che sostiene la candidatura a sindaco di Paolino Maddaloni. Antonio Montano, candidato nella lista di Forza Italia dopo oltre 20 anni di lavoro al servizio dello Stato in qualità di funzionario alla Prefettura di Caserta, non ha dubbi sulla necessità di dare alla città un nuovo Piano Urbanistico più rispondente alle reali necessità della gente, e aggiunge: “Occorre perseguire prioritariamente la ricalibratura degli standard urbanistici, mediante la ridestinazione e messa in sistema dei vuoti urbani presenti sul nostro territorio, come il campo El Alamein, il Macrico, le Cave di San Benedetto, nonché la bonifica delle colline attraverso norme attuative che ne prescrivano il recupero ambientale.

Paolino Maddaoni a Parco Gaia, Lipu

Seconda giornata di incontro tra i candidati a Sindaco di Caserta e volontari LIPU. Scenario il Parco Gaia, giardino naturale in gestione alla LIPU di Caserta, che ha accolto il dott. Paolino Maddaloni in questo caldo pomeriggio di Maggio. Motivo dell'incontro, ancora una volta, rendere nota la situazione di disagio che tutti i giorni i volontari Lipu si trovano ad affrontare, disagio reso ancor maggiore dalla decisione di staccare l'acqua al parco. A tal proposito ecco il primo applauso da fare al candidato Maddaloni, il quale ha promesso che nel giro di due giorni il parco e gli anatidi, che tanto l'agognano, potranno ritornare a "bere", grazie al ripristino dell'allacciamento alla rete idrica. Dopo aver accompagnato il signor Paolino Maddaloni a visitare il parco ed i suoi abitanti, compresi i piccoli anatroccoli di germano reale appena schiusi, i volontari Lipu si dicono felici delle dichiarazioni ottenute dal candidato, sperando di poter così continuare le attività di educazione ambientale e primo soccorso della fauna selvatica in difficoltà, a Parco Gaia e non altrove, grazie alla firma di un nuovo contratto di comodato d'uso del parco stesso

Domenico Russo (Fi) San Nicola La Strada

“Siamo giunti al termine di questa estenuante campagna elettorale. Una esperienza unica caratterizzata dal quotidiano e costante intrecciarsi di rapporti con l’elettorato. Elettorato fatto di semplici cittadini, di anziani, adolescenti, famiglie, categorie di professionisti. Un dialogo ed un confronto che mi ha arricchito molto. Ecco perché, a prescindere da quello che sarà il personale risultato, sento di dover ringraziare tutti coloro che mi hanno onorato di una stretta di mano, della vicinanza, di una parola di incoraggiamento. Ringrazio tutti coloro che hanno creduto in me e che dimostreranno di volermi affidare la loro stima e fiducia con il consenso nell’urna. Vari i problemi affrontati e che certamente saranno prioritari per il riconfermato sindaco Angelo Pascariello: dalla sicurezza, all’ambiente, da una crescente fiducia nel nucleo di Protezione Civile, alle problematiche del traffico e dei commercianti”.

Marotta (Margherita) ha chiuso campagna elettorale

Caserta. Marotta, chiusa la campagna elettorale “Le esperienze acquisite nella vita professionale non potranno che essere foriere di azioni positive per il futuro della città. Il mio lavoro al servizio della comunità darà, sono sicuro, risultati tangibili e sarà fondamentale per il prosieguo delle attività da svolgere nei prossimi cinque anni di amministrazione”. Lo ha detto in chiusura della sua campagna elettorale davanti ad una nutrita platea di amici e simpatizzanti Domenico Marotta, specialista oculista, candidato al consiglio comunale di Caserta per la Margherita a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois. “La mia candidatura è la conferma del mio impegno nel campo politico così come in quello sanitario per la città capoluogo”. Domenico Marotta intende, quindi, proseguire nel solco di un proficuo lavoro già intrapreso, che nel campo della sanità casertana dovrà vedere connettersi sempre di più con le esigenze del territorio, nell’attesa degli sviluppi che vedranno il Policlinico da protagonista,

Unione. Casagiove, Casella chiude campagna elettorale

“Ho scelto di concludere la mia campagna elettorale all’insegna del coinvolgimento così come è stato in queste ultime settimane e come sarà se i cittadini vorranno scegliermi”. Lo ha detto Gerry Casella, candidato sindaco dell’Unione al Comune di Casagiove chiudendo la sua campagna elettorale con una grande festa all’insegna del divertimento.

Maddaloni (Cdl): no al voto disgiunto

Continuo a registrare la debolezza politica dei miei antagonisti della Sinistra allorché costoro continuano a invitare gli elettori casertani a esercitare il voto disgiunto. Indicando loro, cioè, di scegliere un candidato consigliere comunale o un partito di uno dei due schieramenti e il candidato sindaco della fazione avversa”. Paolino Maddaloni, aspirante primo cittadino di Caserta per la Casa delle Libertà, stigmatizza questo continuo richiamo – fatto sia da tribune pubbliche che in camera caritas – al voto diversificato a seconda delle loro convenienze estemporanee. “In questo modo – spiega il candidato sindaco del Polo - si registrano due fattori oggettivamente inquietanti. Da un lato, infatti, si tende a svilire il programma politico-amministrativo dei candidati sindaci che viene relegato in secondo ordine e che, invece, è di primaria importanza. Così facendo, purtroppo, non si aiuta il corpo elettorale a meglio orientarsi sullo scenario politico locale. Dall’altro canto, chi propugna l’esercizio del voto disgiunto non fa altro che personificare la natura di questa competizione amministrativa falsandone, come diretta conseguenza, il contenuto e l’esito della stessa. E, almeno a livello potenziale, creando tutti i presupposti per una confusione generalizzata che non aiuterà il rilancio socio-economico della nostra amata città”. A questa ripetuta richiesta di diversificazione del diritto di voto, l’intera Casa della Libertà risponde in maniera netta e precisa invitando gli elettori e le elettrici di Caserta a scegliere come sindaco della città il dottor Paolino Maddaloni e, allo stesso tempo, premiando con le preferenze uno dei candidati consiglieri comunali collegate alla candidatura dell’aspirante primo cittadino di riferimento. “Una delle grandi differenze che contraddistingue il centrodestra dal centrosinistra – commenta Maddaloni – è che a fronte di questa invocata anomalia dai nostri competitori, il centrodestra, nella sua interezza, si presenta al vaglio dei casertani un programma chiaro, univoco e totalmente condiviso dal nostro schieramento che ci garantirà l’omogeneità e la condivisione delle scelte che andremo ad effettuare. Ragion per cui, mai ci siamo sognato di chiedere un voto disgiunto dal momento in cui, come è sotto gli occhi di tutti, siamo compatti e motivati a partire dal sottoscritto per finire all’ultimo candidato consigliere in ordine alfabetico. Detto questo, sono sicuro che gli elettori intenderanno premiare la nostra unità che non è di facciata. Siamo ad un soffio da una provabilissima affermazione al primo turno, per cui invito tutti i nostri sostenitori a uno sforzo ulteriore in queste poche ore che ci separano dall’apertura dei seggi”.

Caserta Unita, Cdl, parla Giulia Pascarella

Caserta unita, la lista civica del prefetto Paolino Maddaloni chiude la campagna elettorale, questa sera, alle ore 20,30, con una manifestazione presso la sede del comitato elettorale, in Corso Trieste n. 291 a Caserta. “Si conclude una campagna elettorale faticosa ed esaltante insieme – dichiara la capolista Giulia Pascarella –. La nostra lista, per l’incisività della proposta politica e le qualità umani e professionali dei suoi candidati, in questi giorni ha registrato un diffuso apprezzamento tra la gente, che siamo certi si trasformerà in copiosi consensi elettorali. Parlare dei problemi di tutti i giorni prospettandone le soluzioni, guardare alle esigenze delle fasce meno garantite della popolazione assicurando loro disponibilità all’ascolto, solidarietà e impegno concreto, presentarsi con l’impegno e l’entusiasmo del neofita ma con la ragionevolezza delle idee e dei programmi possibili – continua Giulia Pascarella – hanno costituito l’elemento portante di una campagna elettorale fatta di gente tra la gente e non delle facili promesse dei soliti professionisti della politica. La rappresentanza di Caserta unita – conclude Pascarella – sia in Consiglio comunale che nel futuro esecutivo della città saprà perciò sicuramente onorare gli impegni assunti”.

Battarra, Ds: più cultura per economia casertana

“Caserta, città capoluogo, ha bisogno di elevare il suo livello culturale, di trasformare i suoi splendidi monumenti in opportunità di ricchezza, favorendo un turismo stanziale e congressuale”. Questo ha dichiarato il dermatologo e critico d’arte Enzo Battarra, consigliere uscente, ricandidato al Consiglio comunale di Caserta nella lista dei Democratici di Sinistra in occasione della mostra inaugurata nella galleria d’arte contemporanea Installart.com. Uno straordinario successo di pubblico e molti commenti favorevoli ha riscosso la mostra “Tutti uniti (artisticamente) per Enzo Battarra”, un’esposizione di opere realizzate al computer manipolando il ritratto fotografico del candidato. “Devo innanzitutto ringraziare i dieci artisti che si sono prestati a un gioco culturale-elettorale e sono grato alla galleria d’arte contemporanea Installart.com che ha ospitato la mostra” Le opere, tutte digitali, inviate per posta elettronica e poi stampate, sono di Ciro Barbaro, Antonio Carrillo, Arturo Casanova, Carlo de Lucia, Attilio Del Giudice, Damiano Errico, Eugenio Giliberti, Luca Lubello, Nicola Pascarella e Antonello Tagliafierro. “Ritengo che la campagna elettorale di ogni candidato – sostiene Battarra – non debba costituire uno stravolgimento rispetto alle normali occupazioni che ognuno di noi quotidianamente sostiene. In questi giorni ho svolto le mie attività consuete, certo con un’intensificazione degli incontri e delle iniziative, ma sono convinto che il candidato debba presentare al potenziale elettorato se stesso nella propria autentica identità. Ecco perché ho programmato una serie di incontri culturali pluridisciplinari che potessero servire anche a trasmettere e a rendere ancora più esplicite le mie specificità e competenze nei settori a me più congeniali, dalla salute pubblica ai temi culturali”.
(26 maggio 2006-20:00)

 
· Inoltre Politica
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Politica:
CASERTA, IL VOTO ALLA PROVINCIA: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DEGLI SCRUTINI

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it