nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CERVINO (CASERTA): DELITTO AMOROSO FINISCE IN CONSIGLIO COMUNALE


"Tutelare la sicurezza e l'incolumità dei cittadini" è sotto questo slogan che Antimo Rivetti, consigliere comunale in quota Ds, chiede di aggiungere un punto all'ordine del giorno al consiglio comunale del prossimo 29 maggio. "L'esecuzione di morte, di chiara matrice camorristica - spiega Rivetti - avvenuta nel nostro territorio mette in evidenza che la definizione di 'comunità tranquilla' fornita dal Prefetto, con la conseguenza di controlli ordinari, fornisce quei presupposti di isolamento spesso ricercati dai delinquenti per compiere i propri misfatti". Giovedì è stata protocollata la richiesta per l'inserimento della nuova problematica. "A Febbraio - aggiunge Rivetti - quasi tutti i capigruppo del consiglio, sia di maggioranza che d'opposizione, hanno sottoscritto una missiva al Prefetto in cui si chiedeva il ripristino della caserma dei carabinieri a Cervino. Esaustiva e chiara la risposta dell'Autorità ci spigava che non vi erano i presupposti per destinare mezzi e risorse nella nostra piccola comunità e che la stazione di Santa Maria a Vico rispondeva efficacemente alle esigenze di controllo del territorio". Ma l'area da monitorare è vasta e la presenza delle forze dell'ordine a Cervino diventa sempre più una fugace traversata in auto delle strade comunali. "Non oso immaginare - conclude Rivetti - cosa sarebbe potuto accadere se la notte dell'agguato, i fedeli di Cervino si fossero appostati alla statua per recitare il rosario. La scelta del nostro territorio per un omicidio così efferato non è stata causata. Di solito si scelgono le campagne isolate per non essere disturbati dalle forze dell'ordine, mercoledì notte, per lo stesso ragionamento, i killer di Amoroso, hanno scelto Piazza degli Emigranti a Cervino". (26 maggio 2006-14:00)

 
· Inoltre Enti e Comuni
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Enti e Comuni:
CASERTA, INIZIATIVE: IL DIESSINO BASSOLINO PREMIA L'AZZURRO VENTRE

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it