nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA: IL GIOIELLIERE TRONCO DI NUOVO AGLI ARRESTI PER USURA


Prestavano soldi con interessi che superavano tassi perfino del 350%: un giro d'affari di oltre 50 milioni di euro che, a Caserta, ha portato in carcere due usurai, Bruno Pannella e Elio Tronco. Secondo le indagini condotte dalla guardia di Finanza di Caserta, coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), le vittime erano per lo più imprenditori e commercianti che, alle spalle, avevano una precaria situazione finanziaria. Ad essere state individuate sono state movimentazioni bancarie per oltre 50 milioni di euro: flussi finanziari originati da 2,6 milioni di euro di prestiti erogati e dai relativi interessi che hanno spesso superato il tasso del 350%. Particolarmente insidiosa, secondo gli inquirenti, la metodologia che veniva messa in atto per nascondere i prestiti usurai. I proventi dell'usura e le somme necessarie all'erogazione dei prestiti transitavano, infatti, nei conti correnti bancari di società riconducibili agli indagati per poi essere trasferiti su conti personali: vale a dire intestati a prestanome in modo da rendere complessa la ricostruzione delle operazioni e l'accertamento della reale provenienza e destinazione del denaro. Anche alle stesse vittime, sostengono gli inquirenti, venivano spesso erogate somme mediante la consegna di assegni o cambiali a firma di soggetti sconosciuti, sprovvisti della firma "per girata" in modo da rendere difficoltosa la tracciabilità dell'operazione e, quindi, la riconducibilità agli indagati dell'erogazione del denaro. Nei confronti di Pannella e Tronco sono state eseguite due ordinanze di custodia cautelare agli arresti domiciliari emesse dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere. (19 maggio 2006-13:40)

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it