nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, COMUNALI 2006: CAROSELLO ELETTORALE, PARLANO I CANDIDATI


Beni culturali, la voce del candidato sindaco a Caserta Paolino Maddaloni (Cdl)

CASERTA- Tra le priorità del programma elettorale del candidato sindaco Paolino Maddaloni (Casa delle Libertà) spicca il restauro del Belvedere e del Borgo di San Leucio. In particolare, assecondando un vasto progetto già in cantiere, l’aspirante primo cittadino propone tre destinazioni complementari tra di loro. “Un primo settore è sicuramente di destinazione museale – spiega Maddaloni - ed è destinato all’archeologia industriale, alla storia dei Borbone, del complesso monumentale e del suo restauro, In pratica, a mio avviso, il sito ideale della grande tradizione culturale storica della nostra città che, è facile immaginare, fungerà da calamita attrattiva per il vasto flusso di turisti nazionali e internazionali”. La seconda destinazione è di natura squisitamente didattica. “Questa progettualità è finalizzata a formare e a specializzare le professionalità impiegate nella produzione serica che potrà , almeno in via potenziale, aggiunge il candidato sindaco del centrodestra – creare nuovi sbocchi occupazionali veri e non estemporanei in virtù dell’alta qualificazione derivante da una formazione del genere. E credo che questo aspetto siano fondamentale soprattutto per tantissimi giovani in cerca di una prima occupazione che potranno acquisire il know how necessario per inserire in una branca di mercato non ancora inflazionata”. Un altro aspetto, molto interessante, del restauro del Belvedere e del Borgo di San Leucio riguarda la creazione di un settore commerciale o di marketing destinato alla costituzione di un polo di riferimento per gli operatori del settore dove fosse possibile alloggiare servizi e strutture comuni per lo sviluppo del prodotto serico e la diffusione del marchio “San Leucio”. “E’ mia ferma intenzione accelerare i tempi di realizzazione del progetto – aggiunge Paolino Maddaloni – e di incrementare lo stesso per realizzare un grande complesso che sarà il vanto della città capoluogo di provincia e dell’intera Terra di Lavoro usufruendo degli stanziamenti già incam erati dalla scorsa amministrazione polista e, allo stesso tempo, cercando di reperire ulteriori fondi per il rifacimento dell’arredo delle strade e della piazza con basolato e nuovi corpi illuminanti e il ripristino dei giardini post a sud, con il recupero delle vigne borboniche e degli alberi da frutta lungo viali fruibili ai visitatori. Per non parlare del restauro dello Scalone di ingresso al Belvedere e dei volumi sottostanti che saranno adibiti a servizi di prima accoglienza per i visitatori, ivi compresi un caffè letterario e un centro di enogastronomia per la promozione dei prodotti tipici del luogo. Il nostro obiettivo, dunque, è quello di perpetuare la storia locale in una cornice suggestiva al centro di un polmone verde dove sembrerà che il tempo si sia fermato”.

Petteruti su Università, Primarie-Euro e Mercato

Il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione, Nicodemo Petteruti, dopo aver presenziato in mattinata (ore 10.00) all’apertura del banchetto per l’iniziativa “Restituiteci l’Euro” in Largo San Sebastiano, sarà impegnato alle 14,30 in un confronto con gli altri candidati presso la sede della Confesercenti provinciale di Caserta sul tema “Le problematiche del commercio, del turismo e dei servizi”. Alle ore 17.00 Petteruti sarà in piazza Vanvitelli per l’inaugurazione di un secondo banchetto dell’iniziativa “Restituiteci l’Euro”. Alle 17,30 parteciperà negli Appartamenti Storici di Palazzo Reale al vernissage della mostra “Chagall a Caserta – il Museo Pushkin incontra la Reggia”, organizzata dalla Soprintendenza in collaborazione con l’Unione degli Industriali. Alle 18,00 raggiungerà il Belvedere di San Leucio per la firma del “Patto per l’Università” proposto dalla Facoltà di Studi Politici Jean Monnet. Alle 20,00 Petteruti saluterà all’Underground di via Renella i cittadini intervenuti per la presentazione del programma del candidato della lista “Caserta è Libera” Antonio Magli. Infine, alle 21,00, Nicodemo Petteruti si confronterà con il candidato sindaco Alois negli studi di Tv Luna nel corso della trasmissione “Giocando con la Politica”.


Petteruti 2 “L’Università deve essere considerata come la fabbrica dei prodotti del sapere e la città di Caserta deve rappresentare il suo naturale mercato di sbocco, con il reciproco interesse a collaborare, migliorare e progredire. L’ho scritto a chiare lettere nel mio programma e lo confermo oggi, aderendo pienamente alla proposta della Facoltà di Studi Politici “Jean Monnet” della Sun di sottoscrivere il ‘Patto per l’Università’ “. Lo ha dichiarato il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione , Nicodemo Petteruti, manifestando anche vivo interesse ed immediata disponibilità a sostenere l’avvio del Corso di Laurea in Scienze Politiche. “Il corso di Scienze Politiche rappresenterà una preziosa risorsa per la città, per la nostra Amministrazione e per le altre istituzioni presenti sul territorio – ha evidenziato Petteruti - nell’ottica di una crescita culturale, economica e sociale che poggia su una offerta didattica sempre più completa e diversificata e che dovrà coinvolgere strategicamente l’intero territorio della provincia. Penso, ad esempio, al Policlinico la cui rilevanza travalica i confini cittadini – ha aggiunto il candidato sindaco – , ma per il cui sviluppo il Comune è parte determinante come promotore e proponente di politiche sanitarie integrate tra le varie realtà presenti sul territorio. All’ Amministrazione futura, inoltre, compete l’infrastrutturazione dell’area del Policlinico realizzabile soltanto di concerto con l’Università. Il territorio circostante al plesso sanitario-didattico – ha concluso Petteruti - dovrà essere accuratamente pianificato, anche in sede di Piano Urbanistico Comunale, per poter accogliere industrie eco-compatibili e aziende che cureranno i servizi di supporto alle quali affideremo un ruolo determinante nella creazione di nuovi posti di lavoro ad alta qualificazione”.

Petteruti 3
“ L’Università deve essere considerata come la fabbrica dei prodotti del sapere e la città di Caserta deve rappresentare il suo naturale mercato di sbocco, con il reciproco interesse a collaborare, migliorare e progredire. L’ho scritto a chiare lettere nel mio programma e lo confermo oggi, aderendo pienamente alla proposta della Facoltà di Studi Politici “Jean Monnet” della Sun di sottoscrivere il ‘Patto per l’Università’ “. Lo ha dichiarato il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione , Nicodemo Petteruti, manifestando anche vivo interesse ed immediata disponibilità a sostenere l’avvio del Corso di Laurea in Scienze Politiche. “Il corso di Scienze Politiche rappresenterà una preziosa risorsa per la città, per la nostra Amministrazione e per le altre istituzioni presenti sul territorio – ha evidenziato Petteruti - nell’ottica di una crescita culturale, economica e sociale che poggia su una offerta didattica sempre più completa e diversificata e che dovrà coinvolgere strategicamente l’intero territorio della provincia. Penso, ad esempio, al Policlinico la cui rilevanza travalica i confini cittadini – ha aggiunto il candidato sindaco – , ma per il cui sviluppo il Comune è parte determinante come promotore e proponente di politiche sanitarie integrate tra le varie realtà presenti sul territorio. All’ Amministrazione futura, inoltre, compete l’infrastrutturazione dell’area del Policlinico realizzabile soltanto di concerto con l’Università. Il territorio circostante al plesso sanitario-didattico – ha concluso Petteruti - dovrà essere accuratamente pianificato, anche in sede di Piano Urbanistico Comunale, per poter accogliere industrie eco-compatibili e aziende che cureranno i servizi di supporto alle quali affideremo un ruolo determinante nella creazione di nuovi posti di lavoro ad alta qualificazione”.

Caserta. Enzo Battarra, una galleria d’arte contemporanea nel sito elettorale

“Ho inaugurato una mostra d’arte contemporanea nel mio comitato elettorale virtuale. Basta collegarsi al sito www.enzobattarra.it ed entrare nella sezione Galleria, per poter ammirare le prime opere digitali realizzate da artisti casertani sul tema della mia campagna elettorale”. Lo annuncia Enzo Battarra, critico d’arte e consigliere uscente, ricandidato al Consiglio comunale di Caserta nella lista dei Democratici di Sinistra. “Si tratta ovviamente di un work in progress, aperto a contributi grafici che si andranno via via ad aggiungere. I primi due artisti ad aver aderito sono Arturo Casanova, autore consacratosi a livello internazionale, e Luca Lubello, giovane talento casertano.

Giorgia Meloni in tour

CASERTA. Tutto pronto per l'arrivo del Vice Presidente della Camera dei Deputati, On. Giorgia Meloni, nella provincia di Caserta. Il tour, organizzato in vista delle prossime elezioni comunali, prevede una serie di incontri che vedranno l'On. Meloni impegnata alle ore 14.00 a S. Marcellino, alle 15.30 passerà a Caserta, alle 17.00 sarà la volta di San Nicola La Strada per poi intervenire alle 17.30 al Forum dei Giovani presso il Duel a Caserta e chiudere alle 18.00 a Marcianise in compagnia dell'On. Italo Bocchino. "Siamo onorati di averla a Caserta e devo dire che la nomina di Giorgia è stata una sorpresa per tutto il mondo politico, soprattutto di sinistra, impegnato principalmente a presentare candidati, la cui età media si attesta intorno agli 87 anni. L'effettiva elezione di Giorgia ha suscitato reazioni positive da più parti, per il coraggio mostrato da un partito come An, che per la prima volta è passato dalle parole ai fatti, puntando su quella forza giovane di cui dispone e che rappresenta il cuore pulsante di ogni organizzazione che si rispetti" queste le parole di Gianmario Mariniello, Dirigente Nazionale Azione Giovani. Ad aspettare l'arrivo dell'On. Meloni ci sarà anche il Dirigente Nazionale Azione Universitaria, Luigi Di Gennaro, che ha voluto commentare così: " Questa nomina è una vittoria, una vittoria che riguarda tutto il nostro mondo giovanile, che coinvolge ogni singola persona che lo compone, nessuno escluso. Per anni, insieme a lei, abbiamo portato avanti, con passione ed orgoglio, quelle battaglie in cui fortemente abbiamo creduto ed in cui continuiamo a credere con tutto il cuore. Nonostante l’incarico ricevuto, che la rende istituzionalmente riconosciuta, Giorgia resta e resterà una militante, che all’interno della Camera dei Deputati porterà di certo una ventata di freschezza, nonché il nostro modo di vedere il mondo e di intendere la politica".

Montano (FI) parla di una Caserta bella e amica

CASERTA PIU’ BELLA, PIU’ AMICA. “Caserta deve rinnovare il suo splendore. Caserta deve essere pulita ed elegante perché deve essere meta di turisti di tutto il mondo”. E’ questo l’impegno che Antonio Montano (FOTO), schierato nella lista di Forza Italia a sostegno della candidatura a sindaco di Caserta di Paolino Maddaloni, si assume con il suo programma elettorale. “Caserta deve promuoversi tra le più belle città del Sud – precisa Montano, funzionario alla Prefettura di Caserta da oltre 20 anni - integrando pianificazione del territorio, architettura, ed arredo urbano”. Ciò ovviamente rende necessaria una molteplicità di azioni integrate sul territorio, ossia: 1- azioni di tipo infrastrutturali e di servizio; 2- azioni di rilancio economico e produttivo; 3- azioni di risanamento socio-ambientale, 4- azioni di riqualificazione urbana; 5- azioni di promozione e valorizzazione di risorse locali; 6- azioni di coesione sociale e competitività del territorio. “Caserta deve offrire sicuramente più strutture per le attività sportive – aggiunge Montano - e più ampi spazi verdi, facendo delle zone periferiche un’opportunità di crescita per l’intera città”.

Grimaldi, Nuovo Psi. Vergogna us società a partecipazione regionale

Le società partecipate nuovamente all’attenzione del Consiglio Regionale. E’ il Consigliere Massimo Grimaldi, Presidente del Nuovo Psi, a porre ancora una volta l’accento su una delle questioni più spinose e controverse della Consiliatura. L’occasione è stata il question time di questo pomeriggio. “La Legge Finanziaria- spiega Grimaldi- incaricava l’Assessore al Bilancio di procedere ad organica verifica di tutte le società a partecipazione regionale, ovvero a partecipazione di enti pubblici regionali. Poiché questo compito doveva essere svolto nei 120 giorni successivi alla Pubblicazione della Legge e poiché essi sono abbondantemente trascorsi mi è sembrato indispensabile chiedere all’assessore Valiante se il suo lavoro d’indagine sulle società miste fosse concluso ed entro quale data i consiglieri regionali saranno messi in condizione di analizzare la documentazione prodotta. Totalmente inaccettabile la risposta dell’assessore. La Giunta chiede ancora tempo solo per conoscere quali sono le società alle quali essa stessa partecipa. Dietro le società miste si celano malcostume e malversazioni che devono venire alla luce. Subito una seduta monotematica del Consiglio sull’argomento.

Comitato Primarie

«Siamo un caso nazionale ma c'è poco da essere contenti!». Commentano con amara soddisfazione la prima pagina del Blog di Beppe Grillo dedicata alle primarie di Caserta i responsabili del "Comitato pro primarie" del capoluogo. Il comico genovese, informato dagli stessi sull'accaduto, ha così scritto in apertura di uno dei più visitati siti nazionali: «Nel più puro stile democratico-popolare i Ds hanno opposto il loro: "Me ne frego!" al risultato delle primarie a pagamento (un euro per votare) a Caserta. I 9000 votanti "non avevano capito" e hanno dovuto essere rieducati con una decisione dall'alto, la prossima volta votino con maggiore attenzione. Primo classificato Petteruti, secondo classificato Alois dei Ds: vincitore a pari merito Alois per volontà marxistafassinista. Alle prossime elezioni ci saranno due candidati per il centro sinistra e non solo Petteruti perchè, come ha affermato Gianfranco Nappi, segretario regionale dei Ds, dal balcone di casa sua: "Alois è arrivato secondo, ma solo per una manciata di voti". Questa tesi mi ricorda qualcosa, ventiquattromila voti di differenza alle politiche, una manciatina... A proposito di mance vorrei sapere che fine hanno fatto i 9000 euro versati alle primarie, se il risultato è stato invalidato devono essere restituiti. In caso contrario si prefigura la truffa o la circonvenzione di (cittadini) incapaci». Intanto, attraverso un blog (www.bloggers.it/comitatoproprimarie) continua la raccolta di firme di protesta e di messaggi di sdegno inviati dai cittadini casertani ai leader dei Ds, della Margherita e dell'Udeur.

Casagiove, Casella con le donne

“La partecipazione attiva delle donne nella vita politica non può che essere un valore aggiunto di straordinaria rilevanza per l’amministrazione della cosa pubblica”. A sostenerlo è Gerry Casella, candidato sindaco dell’Unione al Comune di Casagiove. Domani giovedì 18 maggio alle ore 18 nella villetta Antonucci a Casagiove Casella, insieme con le candidate della sua lista, ha promosso un incontro pubblico al quale sono invitate in modo particolare le donne. Le tre candidate dell’Unione, Adele Grassito, Maria Pezzella e Maria Teresa Federico, promotrici dell’interessante manifestazione, hanno voluto scegliere come tema “Da donna a donna” per sottolinearne ulteriormente il ruolo fondamentale della presenza femminile, “certamente più concreta, più pratica. Un vero e proprio superamento culturale di quegli stereotipi – sottolineano le candidate – che hanno reso troppo spesso la politica interesse privato”. All’iniziativa prenderà parte il candidato sindaco per l’Unione Gerry Casella che nel suo intervento punterà l’attenzione sulle linee generali del suo programma politico, con particolare attenzione alle politiche di genere, alle azioni positive a favore delle donne della cittadina casagiovese. Porterà il suo contributo di esperienza la professoressa Rosa Maria Clemente, preside della scuola media “Giovanni Pascoli”, tra l’altro componente del direttivo di Emily Caserta. Ma l’incontro sarà per i più piccoli anche un momento di divertimento. Lo staff organizzativo fa sapere, infatti, che ci saranno animatori per intrattenere tutti i bambini e le bambine presenti.

Marotta e le cave

“E’ indispensabile regolamentare l’intero settore delle attività estrattive nella provincia di Caserta, dal momento che ne deriverebbero rivolti positivi per la salute, per la salvaguardia dell’ambiente e per la città capoluogo”. Così la pensa Domenico Marotta, specialista oculista, candidato al consiglio comunale di Caserta per la Margherita a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois. La mancanza, tante volte denunciata, di una legislazione in materia, ha permesso di operare senza scrupoli e senza alcuna regola, dando quindi spazio ad una speculazione inverosimile che ha avuto come grave conseguenza – sottolinea Marotta – gli scempi ambientali che sono sotto gli occhi di tutti e un’illegalità che regna da anni in questo settore. Montagne sventrate e territorio inquinato: la Regione Campania ha censito – incalza il candidato – sull’intero territorio regionale 180 cave abusive, delle quali 36 solo nel Casertano. Bisogna vedere al di là di tutto ciò – conclude lo specialista – per cambiare volto alla nostra città, per renderla vivibile”. Desiderio (Cdl), parla delle frazioni

Il quadro di generale degrado ed abbandono in cui versano le frazioni di Caserta impone alla prossima amministrazione comunale interventi urgenti e massicci. Nonostante gli sforzi della precedente giunta per le aree periferiche del territorio cittadino restano ancora molti i problemi legati soprattutto alla sicurezza dei cittadini che vi risiedono. Il mio impegno e quello del mio schieramento sarà quindi rivolto allo sviluppo delle frazioni, cui devono essere garantita una presenza costante delle forze dell’ordine soprattutto nelle ore serali e notturne al fine di attuare una strategia concreta di prevenzione dei reati. In frazioni come Tredici, Falciano e Centurano sono poi ancora assenti spazi per le attività sociali e sono carenti sotto il profilo della fruizione dei servizi. Il rilancio delle frazioni e delle zone periferiche sarà quindi uno dei primi impegni del mio programma politico e dell’azione della prossima amministrazione. (17 maggio 2006-22:18)


 
· Inoltre Politica
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Politica:
CASERTA, IL VOTO ALLA PROVINCIA: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DEGLI SCRUTINI

Punteggio medio: 3
Voti: 4


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it