nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, COMUNALI 2006 - CAROSELLO ELETTORALE, PARLANO I CANDIDATI


Caserta, Paolino Maddaloni (Cdl), miei avversari ignoranti su alcuni punti

"Stiamo assistendo in questa campagna elettorale ad una profonda azione di disinformazione degli elettori a causa dell'ignoranza, da parte dei miei avversari delle opere in corso, di quelle realizzate e di quelle già in cantiere. Un'azione a volte capziosa, figlia di quel denigrare ad ogni costo che è stato, del resto, il motivo predominante della campagna elettorale per le politiche: tutto va male in Italia, salvo scoprire il giorno dopo le elezioni che tutto va bene". Lo afferma il candidato sindaco della Cdl Paolino Maddaloni che aggiunge: "Siamo convinti che gettando il fango su Caserta e sui Casertani non si realizza nulla di positivo. Caserta è una città capoluogo che non manca di problemi e il compito della futura amministrazione sarà di migliorarne la vivibilità da parte dei residenti e la fruibilità da parte dei turisti, ma Caserta è anche una città che negli ultimi anni ha compiuto notevoli passi avanti, ha presentato decine e decine di progetti ora in fase di realizzazioni o già cantierabili che riguardano i servizi, le infrastrutture, il turismo, la valorizzazione dei beni artistici e monumentali, il commercio, il sociale, la viabilità. Molti di questi progetti sono stati finanziati dalla Regione Campania, ossia da un ente gestito dal centrosinistra che, pur avendo dato meno a Caserta che alle altre "province amiche", non ha potuto disconoscere la bontà e la fattibilità dei progetti stessi. Ebbene queste opere non appartengono al "libro dei sogni" che viene decantato ogni giorno da Petteruti e Alois ma ad un programma già approvato (recentemente dal prefetto Stasi in quanto atto dovuto prima dell'approvazione del bilancio) e che si chiama Piano triennale delle opere 2006-2008. Ora sembra di capire che, nella malaugurata ipotesi in cui uno dei miei avversari divenisse sindaco, per essere coerente con quanto dice, cancellerebbe di un colpo tutto, brucerebbe anni e anni di studi e attività di programmazione in nome di quelle "discontinuità" che sa tanto di denigrazione per partito preso. Io penso, invece che, dopo averne volutamente ignorato l'esistenza, l'eventuale e ipotetico sindaco del centrosinistra millanterebbe come proprie opere altrui, ossia gli interventi realizzati dalla gestione del centrodestra. Noi invece intendiamo portare a conoscenza di tutti i cittadini tante opere servizi già in fase di realizzazione e illustrare come, sulla base e grazie e a tale lavoro, noi saremo in grado di costruire una Caserta migliore andando oltre, con un nuovo metodo, ossia quello fattivo e partecipato della giunta Maddaloni in perfetta continuità "programmatica" con le precedenti amministrazioni. Per questo domani alle ore 11,30 presso il mio comitato elettorale di via G. M. Bosco 80 illustrerò alla stampa il piano Triennale delle Opere Pubbliche già in atto e da mercoledì, secondo un calendario in fase di definizione, mi recherò nelle frazioni e in centro e organizzerò in strada, nelle piazze dei comizi volanti per illustrare i progetti che riguardano le singole zone e le varie realtà tematiche".

Turismo in città, parla Marotta

“Bisogna favorire lo sviluppo nella città di Caserta delle attività ricettive turistiche cercando di eliminare le incertezze logistiche ed economiche alle quali tali attività sono espose”: è questo uno dei punti fermi di Domenico Marotta, specialista oculista, candidato al consiglio comunale di Caserta per la Margherita a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois “Le incongruenze in campo turistico nella provincia di Caserta e dello stesso capoluogo – sottolinea Marotta – scoraggiano i programmi di investimento, diversamente da quanto avviene in altre aree del Paese, che, proprio a cagione del diverso e più vantaggioso trattamento, costituiscono una forte concorrenza del mercato. Caserta con la sua Reggia, il Belvedere di San Leucio e Casertavecchia va proiettata nell’ambito dei circuiti internazionali e non può continuare ad essere limitata in giro ristretto. Il capoluogo ha bisogno di tutte le risorse culturali, imprenditoriali e politiche che vivono in città per un vero progetto politico di cambiamento, un salto di qualità che ora risulta necessario”.

La compagna di Bassolino con Gerry Casella

“Bisogna favorire lo sviluppo nella città di Caserta delle attività ricettive turistiche cercando di eliminare le incertezze logistiche ed economiche alle quali tali attività sono espose”: è questo uno dei punti fermi di Domenico Marotta, specialista oculista, candidato al consiglio comunale di Caserta per la Margherita a sostegno del candidato sindaco Gianfranco Alois “Le incongruenze in campo turistico nella provincia di Caserta e dello stesso capoluogo – sottolinea Marotta – scoraggiano i programmi di investimento, diversamente da quanto avviene in altre aree del Paese, che, proprio a cagione del diverso e più vantaggioso trattamento, costituiscono una forte concorrenza del mercato. Caserta con la sua Reggia, il Belvedere di San Leucio e Casertavecchia va proiettata nell’ambito dei circuiti internazionali e non può continuare ad essere limitata in giro ristretto. Il capoluogo ha bisogno di tutte le risorse culturali, imprenditoriali e politiche che vivono in città per un vero progetto politico di cambiamento, un salto di qualità che ora risulta necessario”.

Petteruti in via Acquaviva

“Una regolamentazione rigorosa e, soprattutto, che sia rispettata” è la rassicurazione fornita dal candidato a sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione a Caserta, Nicodemo Petteruti, ai residenti del rione Acquaviva che hanno richiesto a viva voce provvedimenti in tema di riduzione dell’inquinamento elettromagnetico legato alla presenza di un considerevole numero di ripetitori della telefonia mobile. Nel corso di un incontro con i residenti del popoloso quartiere alla periferia sud del capoluogo, Petteruti è stato sollecitato a fornire chiarimenti sul programma, in tema di emergenza ambientale. “Registro il vostro disagio – ha detto il candidato – e faccio mia anche la denuncia sull’anomala frequenza di malattie tumorali in quest’area. Il tema dell’ambiente e della sua salvaguardia sta a cuore a me e a tutte le forze che sostengono la mia candidatura ed è per questo considerato da noi tutti come prioritario. Il dibattito scientifico tuttora in corso sui danni alla salute causati dai ripetitori è di stimolo ad intraprendere azioni incisive per contrastare una deregulation che in questi anni vi è stata e che ne ha favorito il proliferare. Noi vareremo un regolamento difficilmente aggirabile dai gestori della telefonia mobile e, per questo, garanzia del diritto dei residenti a vivere in un ambiente salubre”. Petteruti non ha fatto mistero di “guardare con attenzione anche all’evolversi dell’accordo tra Provincia e Seconda Università, sottoscritto dall’assessore Maria Carmela Caiola nei giorni scorsi, che avvierà un tavolo tecnico di esperti proprio allo scopo di redigere un regolamento-tipo da sottoporre ai Comuni per la tutela delle comunità”. Toccando l’argomento rifiuti, Petteruti ha poi aggiunto: “Il Comune di Caserta avrà un ruolo più attivo nell’ATO di riferimento di prossima costituzione e adotterà politiche per il rafforzamento della raccolta differenziata. E’ nostro intendimento, riguardo allo smaltimento dei rifiuti, fare ricorso alle moderne e sperimentate tecnologie, capaci di creare un risparmio per i cittadini e di fungere da fonti energetiche alternative così come già accade in Europa e in altre città italiane più evolute”.

Montano, sociale e sanità

“La nostra comunità comprende gruppi di cittadini particolarmente bisognosi di aiuto e di assistenza. I minori, gli anziani, i disabili, richiedono un’attenzione ed uno sforzo mirati, che consentano loro di considerarsi una “parte viva” della nostra città”. Interviene così Antonio Montano (FOTO), schierato nella lista di Forza Italia a sostegno della candidatura a sindaco di Caserta di Paolino Maddaloni, sul tema sociale posto più volte al centro di dibattiti tra istituzioni e associazioni di categoria. “Occorre istituire nell’immediato futuro un tavolo di coordinamento degli enti, delle associazioni, e dei servizi di assistenza operanti sul territorio comunale. Lo scopo è quello di porre in essere una concreta e fattiva sinergia tra le parti e creare una nuova organizzazione dei centri sociali per anziani affinché diventino punti di aggregazione qualificati e positivi. Ciò attraverso un’offerta di corsi di miglioramento degli stili di vita degli anziani, corsi di formazione sanitaria, attività ginniche e ludiche, e così via. Svilupperemo anche il progetto di affidamento familiare degli anziani “adotta un nonno” che tanto successo riscuote in molte città “civili” d’Italia. Gli anziani sono la risorsa più preziosa per la nostra società, ed occorre sottolinearlo con iniziative concrete a vantaggio di un vivere “sano” nella nostra città”. Ma nei programmi che accomunano i candidati schierati a sostegno di Paolino Maddaloni non mancano progetti rivolti ai giovani. “Promuoveremo iniziative volte a realizzare strutture socio-assistenziali e centri residenziali per minori, ragazze madri, malati di Alzahimer – ha sottolineato Montano - così come sosterremo con tenacia l’istituzione di centri d’aggregazione giovanile in tutti i quartieri di Caserta”.

Ancora Petteruti: incontro alla Confapi

“Le piccole e medie industrie rappresentano la categoria più adatta, quella più appropriata a favorire lo sviluppo di un territorio come il nostro. Si tratta di imprese che producono qualità, impiego e dunque favoriscono la crescita economica e sociale della città”. Lo ha sostenuto il candidato sindaco vincitore delle Primarie, Nicodemo Petteruti incontrando nel pomeriggio gli imprenditori dell’API Caserta. Folta la partecipazione dei componenti della giunta, guidata dal presidente Salvatore De Biasio e dalla vice Antonella Luppoli e molte le domande rivolte al candidato. “Per il sostegno alla crescita della piccola impresa – ha affermato Petteruti – l’impegno che posso assumere verso gli imprenditori va nella direzione della istituzione di tavoli permanenti con tutte le categorie produttive e, naturalmente, con voi che da oltre 20 anni siete i protagonisti della vita economica di Terra di Lavoro. L’Amministrazione che verrà dovrà garantire legalità e trasparenza nella gestione degli appalti – ha continuato il candidato vincitore delle Primarie – ed un iter più veloce per le richieste di investimento sul territorio della città: sono ancora troppo strette le maglie della burocrazia e tutto ciò non rende appetibile un territorio già alle prese con infrastrutture non all’altezza. Quello che serve, inoltre, e sempre nel rispetto delle normative vigenti, è la tutela delle aziende locali, in passato spesso dimenticate a vantaggio di altre provenienti da fuori. Serve, ancora, migliorare i servizi alle imprese e favorire uno sviluppo significativo dello Sportello unico delle attività produttive, che esiste solo sulla carta. Concordo sulla vostra richiesta di una programmazione concertata: si costruisce prima l’idea del cosa fare e poi si affronta il momento di come farla”. (15 maggio 2006-23:15)

 
· Inoltre Politica
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Politica:
CASERTA, IL VOTO ALLA PROVINCIA: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DEGLI SCRUTINI

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it