nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CAROSELLO ELETTORALE, COMUNALI 2006: VOCI E COMMENTI DEI CANDIDATI


Lista civica Insieme Per Casagiove: Melone, ‘La Città è libera e democratica’

. «La confusione politica che il Candidato a Sindaco dell’Unione, Girolamo Casella, vorrebbe creare nella democratica e libera città di Casagiove proviene da una strategia precedentemente adoperata dai suoi “suggeritori”, che in epoca diversa hanno sempre cercato di screditare i loro avversari. – Ha dichiarato il Sindaco di Casagiove, Vincenzo Melone, il quale ha continuato dicendo – Il sottoscritto ha come principale obiettivo la realizzazione di attività produttive, in varie zone, per cercare di sviluppare il mercato del lavoro, in modo particolare per i giovani. E’ sufficiente guardare il programma già realizzato per comprendere quale sia stato il nostro impegno e leggere il programma elettorale della lista civica “Insieme per Casagiove” per capire quali sono le nostre priorità: solidarietà, lavoro e sviluppo. Il vero clientelismo si trova nell’Unione dove ci sono elementi che hanno sempre pensato ai propri interessi, beneficiando di tutto e dimenticando gli altri. La solidarietà non può e non deve essere confusa con gli interessi politici del momento, o con mere accuse strumentali. Il rispetto della legge e degli interessi dei cittadini non può essere interpretato dal Casella come una violazione dei diritti. Infatti, nonostante i numerosi solleciti, la scuola calcio non ha mai versato le somme dovute al Comune di Casagiove, sia per i canoni sia per la fornitura elettrica, pari a circa 20.000 Euro. Vorrei ricordare a Casella che per il mancato pagamento di canoni dovuti a strutture comunali vi sono delle responsabilità di carattere amministrativo e finanziario. Di certo la scuola calcio continuerà ad esistere grazie ad un’agenzia comunale per la gestione delle strutture sportive, eliminando ogni tipo di spesa per le famiglie dei ragazzi iscritti. La richiesta per la consegna dell’impianto è stata dettata dall’inizio dei lavori di miglioramento e sicurezza, che dovranno essere effettuati all’interno del Campo di Calcio comunale. Inoltre, Casella parla di affissioni incontrollate; ci vuole veramente coraggio ad affermare ciò, poiché in questi giorni si è assistito ad uno spettacolo indecente da parte dell’Unione che ha fatto attaccare, in ogni punto e luogo della città, i propri manifesti di varie dimensioni, costringendo gli amici ed i sostenitori della Lista Civica “Insieme per Casagiove” ad affiggere i propri manifesti sui loro balconi o all’esterno delle proprie abitazioni. Infine, non si comprende come in una questione privata, relativa all’apertura del comitato elettorale dell’Unione, possa essere coinvolto il nostro gruppo politico. Ora ci manca solo che il Casella ci accusi di aver fatto piovere nella giornata di ieri. Il programma della Lista Civica “Insieme per Casagiove” è chiaro, netto ed evidenzia ciò che si vuole realizzare per la nostra città. Il mio invito è quello di una campagna elettorale leale e serena, dove il rispetto reciproco sia fondamentale per una convivenza democratica; l’affetto ed il calore che i cittadini mi stanno dimostrando in questo periodo - che probabilmente da fastidio all’Unione la quale lo vuole interpretare come una limitazione - non deve essere assolutamente travisato».

Montano (FI): Il mio sogno è una notte d’estate bianca a Caserta sotto le stelle

“Ogni città è fatta di persone, oltre che di strutture. Una città che cresce è soprattutto una città nella quale “si cresce” bene, nella quale i giovani trovino stimoli, spazi ed occasioni per confrontarsi, socializzare ed imparare” Questo l’impegno di Antonio Montano (FOTO), schierato nella lista di Forza Italia a sostegno della candidatura a sindaco di Caserta di Paolino Maddaloni. “Una città dove si vive bene è una città che sa offrire momenti di ricreazione, di svago, e occasioni per praticare attività sportive a tutti i suoi cittadini d’ogni condizione sociale e ed età. Il mio impegno sarà dunque volto a promuovere e sostenere eventi culturali e di spettacolo, organizzare manifestazioni sportive agonistiche di richiamo nazionale ed internazionale, completando e migliorando le strutture sportive già esistenti a Caserta e favorendo la realizzazione di altre in quartieri fino ad oggi dimenticati. Il mio sogno è quello di programmare, per l’estate, una Notte Bianca sotto le stelle di Caserta aprendo al pubblico della notte strutture e monumenti con iniziative culturali e d’animazioni soprattutto nei quartieri ai margini dal centro storico dalla città”.

Pilla, un candidato per la Cdl

Un candidato giovane e dinamico, che fa della sua casertanità un motivo d’orgoglio. E che per la sua città, per la prima volta, è stato disponibile a scendere in campo direttamente. Questo è l’identikit di Gianpiero Pilla che punta a uno scranno consiliare sotto l’egida dell’Udc e, naturalmente, a sostegno del prefetto Maddaloni che del centrodestra all’ombra della reggia vanvitelliana è l’aspirante successore di Falco. “Sono onorato della opportunità che mi è stata offerta dal mio partito e dalla Cdl – spiega l’avvocato Pilla – perché rappresenta per me la possibilità concreta di impegnarmi per lo sviluppo ed il miglioramento della città che amo e nella quale vivo da sempre. E in cui vi sono le mie radici, le mie amicizie e i miei affetti. Insomma, mi sono sentito in dovere verso di loro di candidarmi al parlamentino casertano. La mia candidatura, comunque, è da neofita solo per modo di dire. Infatti, il mio interesse per la politica è di lunga data. Se per politica si intende la capacità di ascoltare i bisogni della gente e l’umiltà di sapersi rapportare con gli stessi. E , poi, in una fase successiva nell’incanalare tale istanze traducendole in fatti concreti e non nelle solite chiacchiere a vuoto”. L’impegno di Pilla è quello di non essere disponibile – come fanno in tanti – solo ed esclusivamente in campagna elettorale. “Credo di possedere – aggiunge il candidato del partito di Casini – un radicato senso delle istituzioni che mi è stato trasmesso dal mai abbastanza compianto senatore Carmine De Santis e di cui ne ho sempre fatto uno stile di vita, sia a livello personale che nell’agone politico. E proprio in virtù di questa passione trasmessami ho colto con grande entusiasmo l’occasione che mi era stata offerta. Pertanto, mi sembra doveroso chiedere che i cittadini e le cittadine di Caserta mi accordino la loro preferenza con la certezza di non eclissarmi subito dopo l’esito della tornata elettorale- amministrativa”.

Donato Tenga (udc) interviene su nome Università

“Occorre che da subito si costituisca una competente commissione per il nuovo battesimo dell’Ateneo di Caserta: un nome “proprio” che vada a cancellare quel titolo “Seconda Università di Napoli” che Caserta sopporta ormai da molti anni”. Lo chiede con forza Donato Tenga, responsabile amministrativo dell’Università “Federico II” di Napoli e candidato al Consiglio Comunale nella lista dell’UDC. “La scelta del nome - precisa Tenga - deve rappresentare solo una prima conquista. Il rafforzamento dell’identità casertana, riguardo all’Università, deve passare attraverso uno sviluppo e una migliore organizzazione degli spazi da destinare alla didattica e alla ricerca e la individuazione di strutture rappresentative che dignitosamente ospitino il Rettorato e gli uffici della Direzione Amministrativa”. “Perché Caserta – continua Tenga - deve immaginare il suo futuro puntando sulla cultura, per la quale ha una consolidata vocazione. Monumenti e reperti di rilievo storico-architettonico, presenti in numero considerevole sul nostro territorio, proprio attraverso l’attività di ricerca dell’Ateneo casertano possono e devono ottenere maggiore valorizzazione e promozione”.

Unione Democratica, presentazione a Gricignano d’Aversa

E’ atteso per sabato sera, alle ore 21, in piazza Municipio, il comizio di presentazione della lista “Unione Democratica” del candidato a sindaco ANDREA LETTIERI, sindaco uscente e assessore provinciale. Presenti i sedici candidati della coalizione, composta dai tredici componenti della maggioranza consiliare uscente (Barbato Giuseppe, Barbato Pasquale, Buonanno Giuseppe, Cristiani Nicola, D’Angelo Andrea, Della Gatta Giovanni, Di Foggia Giovanni, Di Luise Francesco, Di Ronza Giacomo, Lucariello Nicola, Moretti Antonio, Russo Francescantonio, Verde Nicola) e dalle tre new entry Autiero Luigi, Diretto Luigi, Fiore Antonio. Per l’occasione sarà illustrato un resoconto dell’attività amministrativa svolta negli ultimi cinque anni e il nuovo programma amministrativo che prevede diversi punti ed idee innovative per la gestione della cosa pubblica. Intanto, Lettieri commenta: “Questi cinque anni non affatto trascorsi invano se oggi questa maggioranza può guardarsi indietro con soddisfazione, avendo raggiunto tutti gli obiettivi che erano inseriti nel programma elettorale del 2001. A questi obiettivi si sono aggiunte ulteriori scelte ed opportunità, non prevedibili al momento della stesura del programma, che si sono armonicamente inserite nel quadro generale del nostro operato. Gli effetti positivi delle opere intraprese si faranno sentire a lungo e diventeranno delle pietre miliari nella storia della nostra comunità. Tutti abbiamo lavorato fianco a fianco, raggiungendo grandi risultati, grazie anche ad una vivace dialettica interna che ha contribuito senza dubbio a dare maggiore spinta all’operato amministrativo, senza però minare la missione più importante, ovvero il programma che ci eravamo prefissi. Gricignano deve guardare con fiducia al futuro. Nell’ottica di un continuo miglioramento c’è ancora da fare per completare i numerosi progetti avviati, per realizzare compiutamente il processo di trasformazione del nostro territorio. Intanto, possiamo affermare, con un pizzico di orgoglio, che oggi Gricignano è una realtà della Provincia di Caserta, non solo per la presenza della Us Navy, ma perché questa amministrazione durante il suo mandato ha conferito dignità, visibilità e lustro alla città, divenuta una delle più vivibili di Terra di Lavoro. Ogni cittadino, - conclude - oggi può sentirsi orgoglioso di essere gricignanese”.

I giovani del candidato Pettoruti

Gianluca Iannucci: “I Giovani sono il futuro della città”. Il movimento dei Giovani per Caserta è nato dall’esigenza di ragazzi come me, che, stanchi di essere lasciati ai margini della vita politica, hanno sentito il bisogno di confrontarsi con la città. I giovani sono una risorsa molto importante, ma spesso dimenticata. Le loro idee sono costantemente ignorate dagli amministratori; il nostro movimento, invece, vuole proporsi come la voce dei giovani e di tutti i cittadini. I problemi che più ci stanno a cuore sono legati alle tematiche delle politiche sociali e giovanili e della vivibilità. Sarà basilare l’ascolto delle esigenze dei Casertani per creare una città più vivibile; proponiamo la creazione di spazi d’incontro, laboratori di creatività: luoghi dove si possa esprimere liberamente la propria personalità. Caserta ha bisogno di misurarsi con i problemi di tutte le categorie deboli e svantaggiate perciò è importante attivare delle reti di dialogo con tutte le associazioni presenti sul territorio che si occupano di chi è meno fortunato. Vogliamo, inoltre, sviluppare ed integrare il trasporto pubblico, oggi inesistente, per poter snellire il traffico cittadino. E’ necessario creare punti d’ascolto su tutto il territorio urbano, questo sarà possibile grazie al decentramento amministrativo e agli uffici URP; insomma vogliamo coinvolgere i ragazzi e tutti i cittadini al continuo miglioramento della città che deve cercare le sue risorse nei sui abitanti. Questi ultimi non devono vivere passivamente le decisioni degli amministratori, ma devono esprimere il proprio dissenso e la propria approvazione e noi saremo la loro voce per costruire insieme la “nostra” Caserta del futuro!

Litorale Domizio, Grimaldi (nuovo Psi) risponde alla Caiola

“Noto con piacere che l’assessore Caiola ha di fatto confermato quanto da me sostenuto a proposito del litorale domitio. Infatti, io stesso ho affermato che lo sviluppo passa per piccoli traguardi, a dimostrazione che non sono poi tanto ingenuo da credere che in un anno, la pur abilissima assessore Caiola potesse cancellare dieci anni di degrado. Non a caso, io stesso ho proposto di partire dalle infrastrutture già esistenti: dalle strade, dall’arredo urbano, dalle spiagge e di anticipare la stagione balneare, che non può ridursi a luglio ed agosto, visto che già le vacanze di Pasqua e i ponti del 25 aprile e 1 maggio hanno fatto registrare un buon afflusso di turisti nelle città balneari. So benissimo che agli assessori e agli amministratori in genere non viene data la bacchetta magica, ma mi creda sulla parola, l’assessore Caiola, se le dico che per tagliare le siepi, curare le aiuole, ripulire le spiagge e le strade servono diversi strumenti, è vero, ma la bacchetta magica non è tra questi”.

Insieme per Casagiove: intervista a Brasilio

DOMANDA - Dott. Brasilio perché ha deciso di partecipare a questa competizione elettorale quale candidato a consigliere comunale nella lista “Insieme per Casagiove”? RISPOSTA - La scelta, libera e convinta, di svolgere un ruolo attivo nella vita politica locale è stata la naturale, spontanea risposta al gentile invito che mi è stato rivolto dal carissimo amico, dott. Vincenzo Melone, Sindaco uscente e ricandidato nella carica per la prossima tornata elettorale, al quale esprimo infinita gratitudine per avermi offerto questa opportunità. D - La sua ispirazione politica ha radici? R - Si. Da adolescente frequentavo la locale sezione della “Democrazia Cristiana”, che aveva la sua sede proprio nei locali che oggi ospitano il comitato elettorale della nostra lista civica “Insieme per Casagiove”. Accadeva che per via delle frequenti tornate elettorali degli anni ’70, ci toccava di dover ascoltare i numerosi candidati al Parlamento che venivano nelle sede politica a propagandarsi. Tuttavia, queste occasioni ci hanno consentito di comprendere cosa fosse la politica perché noi assistevamo, sempre incantati, a delle autentiche lezioni di scuola politica, tanta era la passione, ma anche l’enfasi con le quali alcuni di essi sostenevano le idealità sulle quali si fondava la loro scelta di essere democratici cristiani. D - Bene, ora come spiega la sua scelta di concorrere con una lista civica? R - Nell’attuale quadro politico-amministrativo i moderati di centro sono presenti sia nell’area politica di centrodestra che di centrosinistra, ma la inevitabile scelta di campo non consente di esprimere appieno le nostre convinzioni politiche che sono radicate nel cattolicesimo con i valori che ispirano la nostra vita, vissuta giorno per giorno: la famiglia, la fede cattolica, la pace e la concordia, il rispetto degli altri, il senso civico di appartenenza al nostro territorio ed alla nostra comunità. Il Sindaco Vincenzo Melone ha dimostrato di voler realmente imprimere una svolta al modo di fare politica, dando accoglienza nella lista civica “Insieme per Casagiove” a tanti giovani neofiti della politica, desiderosi di diventarne protagonisti diretti, senza dare deleghe in bianco ai soliti nomi noti, con l’unico intento di rappresentare per davvero la parte “viva” della civitas. Questa scelta esprime la chiara volontà di realizzare una significativa crescita civile e politica, un credibile tentativo di rinnovamento. E il Sindaco Vincenzo Melone ha dato corpo a questa sua aspirazione con la presentazione della lista civica “Insieme per Casagiove”, che consentirà certamente la nascita di una nuova classe dirigente per il governo della nostra città. D - Per concludere? R - Approfitto dell’occasione concessa per esortare i cittadini casagiovesi ad esercitare il diritto-dovere del voto in piena libertà ed in tutta coscienza per l’elezione del miglior Sindaco e del più degno consiglio comunale.

Verdi a Marcianise, cambio al vertice

Maria Lucia Iaderosa è la nuova coordinatrice dei Verdi a Marcianise. La Iaderosa prende il posto di Anacleto Fuschetti, candidato indipendente dei VERDI a consigliere comunale nella lista dei Democratici di Sinistra alle prossime consultazioni elettorali a Marcianise. Ad annunciarlo è la stessa Iaderosa in un incontro tra gli iscritti del partito e aperto al pubblico, che si è tenuto nel primo pomeriggio di ieri. La Iaderosa è impiegata negli uffici della struttura analisi e procedure, ufficio e procedure mobiliari della Gestline S.p.A. di Caserta, la società partecipata del “San Paolo Banco di Napoli” ed è una militante storica del sodalizio dei Verdi a Marcianise. L’ingegnere Fuschetti le lascia quindi le redini del partito e diventa lei la nuova referente politica del partito dei Verdi di Marcianise. La Iaderosa ci tiene a precisare che Fuschetti rimane un pilastro fondamentale nell’organigramma dei Verdi di Marcianise e che per la prossima consultazione elettorale è soltanto ‘ospite’ nella lista dei DS. “Spero di assolvere nel migliore dei modi possibile l’incarico che mi è stato attribuito - riferisce la Iaderosa – i Verdi di Marcianise stanno contribuendo in modo decisivo alla vittoria della coalizione del centro sinistra all’imminente tornata elettorale e tra i punti di programma non mancherà il nostro apporto decisivo che guarda ad uno sviluppo economico sostenibile e compatibile con le esigenze ambientali”. Marilù, come la chiamano un po’ tutti gli amici, ha ricevuto nella giornata di ieri numerose telefonate di felicitazioni da parte di conoscenti, simpatizzanti e sostenitori dei Verdi, nonché di stima e di congratulazioni per l’importante incarico che le è stato affidato.

Casagiove. De Franciscis, Greco, Ferraro, Iodice al Cineclub con Casella

Affollatissima platea al Cineclub Vittoria di Casagiove per la presentazione del candidato a sindaco dell’Unione Gerry Casella, dei candidati della lista e del programma elettorale. Sul palco anche il presidente della Provincia Sandro De Franciscis per il quale “la candidatura di Casella rappresenta un valore aggiunto per la coalizione, grazie alla professionalità, alla competenza e all’esperienza amministrativa del giovane avvocato casagiovese”. In prima fila il segretario della Federazione dei Democratici di Sinistra Ubaldo Greco, il commissario provinciale dell’Udeur Nicola Ferraro, gli assessori provinciali ai Trasporti e all’Istruzione Antonio Reccia e Enrico Milani, il coordinatore della Margherita in Terra di Lavoro Antonio Ciontoli e i sindaci di Santa Maria Capua Vetere Enzo Iodice e di Macerata Campania Luigi Munno. “La coalizione di centrosinistra – ha esordito Casella – può guardare con ottimismo al futuro anche a Casagiove per un cambiamento sostanziale di questa città ricca di risorse, troppo spesso sottovalutate dall’amministrazione di centrodestra che per ben cinque anni ha governato. Casagiove è la mia città d’origine, la città in cui vivo e ad essa mi sento profondamente legato. La mia famiglia ha avuto ed ha in questi territori radici profonde che non possono essere negate e che io stesso rivendico fortemente. E’ ora di cambiare pagina – ha incalzato Casella – per il bene di questa comunità. Il mio appello va soprattutto ai giovani, a quelli che si affacciano ora al momento del lavoro, i nostri ragazzi che vivono il mondo della scuola e non vedono prospettive per il futuro. I giovani non hanno spazi a Casagiove, la città non dà prospettive ai ragazzi e non dà nemmeno spazi per lo studio e il tempo libero, non propone luoghi di confronto e aggregazione”. (11 maggio 2006-16:15)

 
· Inoltre Politica
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Politica:
CASERTA, IL VOTO ALLA PROVINCIA: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DEGLI SCRUTINI

Punteggio medio: 5
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it