nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
INCHIESTA MADRE TERRA 2: INDAGATO FUNZIONARIO DELL'AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE

A distanza di cinque mesi dal blitz nato dall’inchiesta «Madre Terra», i carabinieri del gruppo Tutela Ambiente di Napoli e del comando provinciale di Caserta hanno replicato gli arresti sulla scorta di un’indagine-bis della Procura di Santa Maria Capua Vetere battezzata «Madre Terra 2». I retroscena dell’inchiesta sono stati illustrati nel corso di una conferenza stampa alla presenza del capo della Procura Mariano Maffei; del procuratore aggiunto Paolo Albano e del sostituto Donato Ceglie titolare del fascicolo. Nel mirino degli inquirenti i responsabili della società «Rfg», un impianto di compostaggio, ritenuti responsabili di disastro ambientale e associazione per delinquere per traffico illecito di rifiuti speciali e pericolosi. I carabinieri hanno sequestrato lo stabilimento industriale ed i mezzi utilizzati per la lavorazione e il trasporto dei rifiuti. I provvedimenti cautelari in carcere riguardano tre persone tutte di Trentola Ducenta: Elio Roma, 55 anni, responsabile dello stabilimento «Rfg»; Francesco Roma, 30 anni, cugino dell’imprenditore omonimo già coinvolto in una precedente inchiesta e Francesco Cantone, 54 anni, pregiudicato, Agli arresti domiciliari sono finiti i due generi di Elio Roma: si tratta di Antonio Marino, 34 anni e Nicola Bellotta, 25 anni entrambi di Trentola. Il gip ha invece rigettato la richiesta di arresto per tre agricoltori proprietari di altrettanti terreni agricoli e di un funzionario della Provincia di Caserta, Claudio Del Muto, che risulta indagato per omissioni di atti d’ufficio. (8 maggio 2006-16:16)

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it