nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
ELEZIONI & VOCI: CARANGIO, CASELLA, INSIEME-PER-CASAGIOVE, PETTERUTI E SANTORO


Casagiove, Unione: per Santoro opere pubbliche fantasma

berlusconiani casagiovesi travestiti da lista civica, si sono inventati adesso anche le opere pubbliche virtuali. In assenza di risultati significativi da mostrare ora ci si accontenta dei cartelloni. E’ questo l’esempio di piazza Silvagni; un intervento annunciato centinaia di volte in questi anni ma mai posto in essere. Impossibilitato a mostrare cose concrete, il centrodestra non ha trovato di meglio che farsi propaganda a forza di cartelloni in sostituzione di interventi, non si sa quanto futuribili, e di inani sforzi del suo addetto stampa che ci sta sommergendo di fotocopie. sempre dello stesso comunicato. che illustrano quella che sarà una novella piazza san Pietro. Per senso del ridicolo questa storia fa il paio con quella della abortita inaugurazione del palazzetto dello sport che sarebbe dovuta avvenire in pompa magna il 30 aprile scorso con una pomposamente definita “festa di primavera”, anche questo un evento virtuale di cui sono rimasti pochi miseri manifesti. Se ci pensiamo bene forse è meglio che ci regalino opere virtuali visto che la qualità di quelle reali è sotto l’occhio di tutti: dalla fontana “artistica” che impreziosisce piazza degli Eroi, all’isola dei bambini immersa nel traffico, alle piste ciclabili destinate ai sette nani (purtroppo Cenerentola è troppo grande per usufruirne), al campo sportivo che farebbe l’invidia per la lega calcio dell’Uganda.

Insieme per Casagiove comunica:

La Lista civica Insieme per Casagiove ha pubblicato on-line il suo sito internet al seguente indirizzo: www.insiemepercasagiove.it . I navigatori che accederanno alle pagine web del sito troveranno la presentazione della Lista Civica Insieme per Casagiove, una scheda personale con una biografia più dettagliata del Candidato a Sindaco Vincenzo Melone e di ogni candidato Consigliere, il programma elettorale della Lista, il consuntivo dell'attività già svolta dall'attuale Amministrazione comunale, i comunicati stampa che la Lista invia, di volta in volta, alle testate giornalistiche ed un indirizzo e-mail attraverso il quale si potranno contattare i candidati. Si è ritenuto opportuno realizzare tale sito web per soddisfare le curiosità relative alla Lista Civica Insieme per Casagiove, dei sempre più numerosi utenti della rete. Grazie al sito ogni cittadino potrà ricevere informazioni particolareggiate sui programmi ed i progetti che i candidati alla Lista Insieme per Casagiove, si impegnano a realizzare una volta eletti, Si avrà la possibilità di conoscere meglio i candidati, accedendo ai loro curriculum personali. Un'altro punto importante è la possibilità di interagire direttamente con il Candidato a Sindaco Vincenzo Melone e con i candidati Consiglieri, accedendo all'indirizzo e-mail che permetterà di presentare eventuali richieste, suggerimenti ed ogni altro tipo di contatto. Questo è anche un esempio di come la Lista Insieme per Casagiove intenda essere ancora più vicina ai cittadini, anche con l'ausilio delle nuove tecnologie informatiche.

Petteruti interviene sul territorio

“La necessità di un nuovo piano urbanistico comunale, che non sia uno strumento meramente edilizio ma un progetto globale di uso sostenibile del territorio in grado di favorire la crescita economica, sociale e urbanistica di Caserta, è uno dei punti centrali del nostro programma di governo. Dirò di più: figura anche, e ben articolato, nel documento programmatico depositato all’atto della mia candidatura”. Lo ha dichiarato il candidato sindaco vincitore delle Primarie dell’Unione, Nicodemo Petteruti, accogliendo l’appello del ‘Movimento per l’urbanistica concreta’ ad aprire un dibattito su tali tematiche. “ Nel corso dei frequenti incontri con gli elettori mi piace ribadire l’importanza di un più moderno strumento urbanistico che guardi al turismo e alle attività produttive non inquinanti come priorità e che tenga conto delle proposte di cittadini, associazioni e professionisti del settore. In una parola, che non sia deciso a tavolino nelle stanze chiuse della politica, come purtroppo spesso è accaduto negli ultimi anni su temi fondamentali per la nostra città. C’è urgenza di un impianto che ben si coniughi, oltretutto, con un piano traffico e un sistema trasporti capaci di migliorare la mobilità interna. L’utilizzo del cemento – ha aggiunto Petteruti – ,e lo dico da tecnico, deve rispondere alle reali esigenze del territorio preservando le poche aree verdi sopravvissute all’urbanizzazione selvaggia. Peraltro è inutile promettere tutto e subito. Per curare questa città malata a causa di nove anni di amministrazione distruttiva, occorre una programmazione che poggi anche su una politica economica seria. Per risanare la finanza comunale non mi sembra che la vendita, o peggio la svendita degli immobili comunali, o peggio ancora l’aumento dell’Ici, dell’Irpef, della tassa sui rifiuti, che toccano direttamente le tasche dei cittadini, siano gli unici strumenti o i più adatti e condivisibili. Serve una politica finanziaria che parta dal contenimento della spesa e che metta a reddito seriamente il consistente patrimonio comunale. Faccio degli esempi: un’opera pubblica, una prestazione di servizi, vanno pagate il giusto, per quanto valgono, e così finora spesso non è stato. E ancora: elaborare un Piano traffico che necessita, già subito dopo la partenza, di essere rimodulato sulla base di esigenze prima ignorate equivale a sprecare risorse pubbliche. E’ a questo come ad altre storture che intendiamo porre rimedio. E lo faremo introducendo in tutti i settori, dall’urbanistica ai lavori pubblici, dalle finanze alle politiche sociali, una programmazione seria e realistica di iniziative aperte, nella fase della realizzazione, a verifiche periodiche con il concorso della cittadinanza e sottoposte a intransigenti controlli dei risultati”.

Casagiove, Unione: Casella interviene su scuola e istruzione

“La scuola e l’istruzione, innanzitutto, per la formazione dei futuri cittadini”. E’ questo uno degli impegni prioritari di Gerry Casella, candidato sindaco dell’Unione al Comune di Casagiove. “Sono questi argomenti che mi stanno particolarmente a cuore e che ho inserito nel programma elettorale per le amministrative del 28 e 29 maggio prossimi. Si tratta di argomenti di fondamentale importanza – sottolinea Casella - lasciati troppo spesso in secondo piano dall’amministrazione di centrodestra, ma che sono vitali per la formazione dei futuri cittadini. Dal punto di vista strutturale, bisogna ricercare finanziamenti – incalza il candidato sindaco - per interventi sull’edilizia scolastica, in particolare, la scuola materna. Poi, importante è l’adeguamento alle normative sismiche dei plessi delle scuole elementari e medie. Quindi, soddisfare la domanda crescente di asili nido, nell’ambito di una generale politica di sostegno alle famiglie ed all’infanzia. Non da meno l’aspetto culturale. Bisogna, infatti, potenziare l’attività scolastica complementare nei campi delle arti, della cultura, della storia, delle tradizioni per completare così la formazione degli scolari ed aiutarli nelle scelte successive. Basilare, infatti, risulta essere l’avvio di iniziative che attivino, fin dalla scuola dell’obbligo, i contatti col mondo del lavoro e facciano crescere - conclude Casella - la cultura della legalità, l’educazione alla democrazia ed al rispetto dell’ambiente”.

Portatori di handicap, interviee Desiderio (An)

Lo sviluppo della città di Caserta non può che partire dal rispetto delle persone e delle loro esigenze. La nostra attenzione deve quindi essere rivolta primariamente a soggetti portatori di handicap, ai bambini agli anziani e tutti i soggetti in difficoltà. A loro bisogna garantire un impegno reale e concreto per il totale abbattimento di tutto quello che nel territorio cittadino intralcia i loro movimenti, rendendo problematico l’accesso ai luoghi ed ai servizi che sono invece garantiti agli altri cittadini. Il mio impegno e quello della lista che rappresento va quindi in direzione della costruzione di una cittadinanza attiva e solidale con le problematiche di quanti ogni giorno sono costretti a fare i conti con gli ostacoli che le infrastrutture urbane ancora frappongono alla fruizione dei servizi essenziali anche a coloro che, anziani o portatori di handicap, sono svantaggiati rispetto agli altri cittadini.
(5 maggio 2006-20:10)

 
· Inoltre Politica
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Politica:
CASERTA, IL VOTO ALLA PROVINCIA: GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI DEGLI SCRUTINI

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it