nCaserta Sette - informazione - news - attualitą - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualitą - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, CASO CHINAGLIA: IN UNGHERIA 21 MLN DI DOLLARI DI BENI DI DIANA


E' esistito oppure no un tentativo della camorra di riciclare denaro sporco attraverso l'acquisizione della Lazio? Un progetto nel quale l'ex campione biancoceleste Giorgio Chinaglia avrebbe avuto un ruolo importante, da promotore della scalata alla societą calcistica, fallita per il rifiuto opposto dalla attuale dirigenza. Ed era consapevole l'ex calciatore che si trattava di un'operazione dai tanti lati oscuri? Sono i principali interrogativi ai quali i pm della Dda di Napoli, Raffaele Cantone e Alessandro Milita, stanno cercando di dare una risposta. I magistrati hanno affidato oggi alla Guardia di Finanza l' esecuzione di quattro decreti di perquisizione, destinatari Giorgio Chinaglia (indiziato per riciclaggio aggravato dall' articolo 7, ovvero dall'aver agevolato l'attivitą di un clan), i promoter finanziari Carlo Guido Di Cosimo e Giancarlo Benedetti (indagati per lo stesso reato), e l'imprenditore casertano Giuseppe Diana, titolare di diverse aziende per la vendita di gas gpl, indagato per associazione camorristica e estorsione e ritenuto elemento chiave dell'inchiesta. Questa la ricostruzione della vicenda da parte della Dda di Napoli. Diana avrebbe avuto la disponibilitą in Ungheria di oltre 21 milioni di dollari. Una somma apparsa sproporzionata in relazione alle attivitą imprenditoriali dell'imprenditore casertano. I magistrati ritengono che quel denaro investito in Ungheria sia collegato ai legami che Diana avrebbe avuto con esponenti del gruppo di Mondragone del potente clan dei Casalesi. Legami con la "famiglia" Fragnoli che si riferirebbero in particolare alla societą "Eco 4 spa", affidataria della raccolta di rifiuti sul litorale domizio. Diana avrebbe tentato di reintrodurre in Italia l'ingente somma, attraverso fittizie operazioni di investimento che potessero in qualche modo giustificare l'arrivo di una forte disponibilitą di denaro. Per tale operazione sarebbero stati coinvolti due professionisti, Di Cosimo e Benedetti, ai quali Diana avrebbero affidato l'incarico. A tale scopo i due promoter avrebbero avuto come punto di riferimento un finanziere ungherese, Zoltan Szilvas. In un primo momento gli indagati avrebbero individuato nel Lanciano (squadra che milita nel campionato di serie C1 girone B) la societą che avrebbe dovuto servire per l' operazione di rientro. E' a questo punto che entrerebbe in gioco Chinaglia, che ebbe l'incarico di "formale acquirente", come sottolineano i pm. Una operazione non andata in porto. Gli inquirenti hanno notato che i nomi di Chinaglia, dei due promotori e dell'ungherese sono gli stessi che compaiono successivamente nel tentativo di scalata alla Lazioni. Anche la somma proposta per l'acquisto (pare 24 milioni) appare vicina alla quantitą di denaro attribuita alla disponibilitą di Diana. Per i magistrati č da ritenersi "del tutto probabile" quindi che la somma che si intendeva utilizzare per acquisire la Lazio derivava dal patrimonio "illecito" dell'imprenditore casertano.(5 maggio 2006-18:20)

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 2.5
Voti: 2


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it