nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
S. MARIA C.V.(CASERTA), ANTI-TERRORISMO: SCOPERTA STAMPERIA CLANDESTINA


I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Santa Maria Capua Vetere, agli ordini del capitano Rosciano, e quelli della stazione di San prisco (Caserta) hanno arrestato oggi un algerino ed un marocchino che avevano allestito una vera e propria centrale di falsificazione di documenti. La perrquisizione dei militari è stata effettuata in un'abitazione di Curti dove gli uomini dell'Arma hanno scoperto una sorta di “stamperia” di permessi di soggiorno e contratti di lavoro falsificati. Arrestati, con l’accusa di fabbricazione di documenti d’identificazione falsi e ricettazione i - Mohamed Faiz, 41 anni, marocchino domiciliato a Curti in via via Roma; e Ali Cherif Benhadria, 31 anni, algerino residente a Maddaloni. Varia la documentazione sequestrata, sia in originale che in fotocopia, riguardante moduli per permessi di soggiorno (alcuni in bianco, altri parzialmente compilati), timbri falsi riproducenti sigilli d’ufficio di enti amministrativi, una cinquantina di marche da bollo palesemente false, contratti di lavoro falsificati, un computer completo dei vari componenti, tra cui stampante multifunzionale ed uno scanner. Nell’hard disk del computer sequestrato, in particolare, erano memorizzati files riproducenti timbri prememorizzati, moduli in bianco aventi intestazioni di vari uffici pubblici, dichiarazioni di contratti di lavoro subordinato in bianco maschere per la compilazione di documenti di identificazione, nonché di autorizzazione al lavoro. I militari hanno sequestrato anche la somma di 2.600 euro in contanti, ritenuta di provento illegale. L’arresto per la fabbricazione di documenti di identificazione falsi è stato introdotto circa due mesi fa dal cosiddetto “decreto anti-terrorismo”. Gli arrestati sono stati successivamente tradotti nella Casa Circondariale di Santa Maria Capua Vetere.(22 settembre 2005-18:28)

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it