nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
INCHIESTA "ERIN BROCKOVIC" (3): COMUNE MARCIANISE SU CASO 'VANETTA'


Il caso Vanetta è stato anche al centro di un consiglio comunale di Marcianise tenutosi nel febbraio scorso, nel periodo dell'inchiesta Brockovic. Il presidente Amodio ebbe modo di dichiarare che la «maggioranza consiliare sul caso Vanetta ha dimostrato, ancora una volta, il suo forte impegno nella difesa dell’ambiente e nella tutela della salute dei cittadini». Dichiarazione resa in relazione all’accusa di non fare molto contro l’inquinamento, rivolta alla coalizione di centrosinistra dai gruppi di opposizione. «Abbiamo fatto un altro passo in avanti nella battaglia in difesa del nostro territorio – dichiarò Amodio – approvando un ordine del giorno con il quale è stata indicata all’Amministrazione comunale una precisa direzione: e cioè quella di non rilasciare alcuna concessione che preveda l’ampliamento delle aziende inquinanti o ritenute tali dal ministero dell’Ambiente. In questo modo, dunque, il consiglio comunale ha fatto il suo massimo sforzo per difendere la città dall’inquinamento e per tutelare della salute dei cittadini. Con il nostro ordine del giorno, inoltre, siamo andati ben al di là di quanto stabilì il consiglio comunale del 1999, quando a governare erano molti degli attuali componenti della minoranza. All’epoca si decise di non consentire l’apertura di nuovi insediamenti industriali: ora, invece, abbiamo fatto un ulteriore e consistente passo in avanti, affermando il principio che non devono ampliarsi neppure le aziende già esistenti. Dunque, sostenere che la nostra attenzione sul tema della difesa dell’ambiente è blanda, significa sostenere una cosa assolutamente falsa». Il presidente del consiglio comunale intervenne anche su un altro argomento che era stato spunto di discussione: l’aumento dei decessi per malattie provocate dall’inquinamento. «Finora non abbiamo mai avuto dati certi», sostiene Amodio, «ma sono state diffuse, con toni allarmistici, cifre alla base delle quali non c’è alcun supporto di carattere scientifico. Che alcune patologie possano essere provocate dall’inquinamento ambientale è un dato oggettivo e che nessuno vuole negare, ma per capire sul serio il rapporto tra i veleni diffusi nell’aria e nel sottosuolo e i decessi per cancro o per altre malattie, occorre uno studio approfondito e autorevole. Spero che nel più breve tempo possibile l’Asl realizzi uno screening sul territorio, zona per zona, affinché si abbia un quadro chiaro ed inequivocabile della situazione».

 
· Inoltre
· News di redazione


Articolo più letto relativo a :
MATRIX, MENTANA PENSA A CHI NON HA LAVORO: OPERAI FINMEK SOBBALZANO DAVANTI A TV

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it