nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA: FOLLIA OMICIDA DI FINE ESTATE. SI COSTITUISCE AUTORE DUPLICE DELITTO


Si è costituito alla polizia di Aversa (Caserta) l'uomo che ieri sera ha ucciso con una decina di colpi di pistola di grosso calibro, Felice Gravino, di 52 anni, ed il figlio di questi, Francesco, di 27 anni. Francesco Marino, di 53 anni, bidello in una scuola di Portoferraio (Livorno), ma originario di Aversa, si è presentato al locale commissariato accompagnato da un avvocato ed ha consegnato l'arma del duplice omicidio, una pistola calibro 9x21. L'arma era appartenuta al figlio Roberto, guardia giurata a Portoferraio, che circa quattro anni fa fu ucciso da un proiettile partito accidentalmente dalla pistola in dotazione a Francesco Gravino, anche lui guardia giurata del centro toscano. Marino, ha spiegato il dirigente del commissariato di Aversa, vicequestore Moia, non si sarebbe mai rassegnato alla morte del figlio, imputando a Gravino la responsabilità dell'incidente. Avrebbe serbato un profondo rancore nei confronti del giovane e dei suoi familiari che abitano nello stesso stabile di un complesso di case popolari, in una zona periferica di Aversa. Ieri sera, a poche ore dalla partenza per Portoferraio, dopo il periodo di ferie trascorso con i familiari ad Aversa, il raptus omicida. Ha incontrato nel cortile Felice e Francesco Gravino, si è armato della pistola del figlio, ed ha fatto fuoco più volte contro i due che sono morti all'istante.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it