nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
INQUINAMENTO LITORALE DOMIZIO: PER LA REGIONE GLI IMPIANTI SONO MONITORATI


L' assessore all' Ambiente della Regione Campania, Ugo De Flaviis assicura che gli impianti di depurazione del litorale domitio-flegreo "sono costantemente controllati anche in considerazione dei provvedimenti adottati dall' autorità giudiziaria. Come pure, prosegue l'assessorem a seguito delle prescrizioni dell' Amministrazione Provinciale di Napoli, sono in atto gli interventi per il controllo e monitoraggio continuo della parte degli impianti per l' eliminazione dei cattivi odori": L' assessore, ha inoltre, annunciato che, il Prof. Raffaele Vanoli, vice commissario delegato alla Tutela delle Acque nella Regione Campania, ha precisato che l' 11 luglio 2003, il Commissario Delegato ha stipulato la convenzione con il Raggruppamento risultato vincitore e costituito da "Termomeccanica" Ecologia S.p.A., Giustino Costruzione S.p.A. e Cooperative Costruttori Società Coop. a. r.l.. che dà il via all' adeguamento e alla gestione dei depuratori e del sistema fognario e di collettamento dell' area tra Napoli e Caserta, che riguarda ben 70 comuni per 3,5 milioni di abitanti. L' affidamento della convenzione prevede la gestione, l'adeguamento e la rifunzionalizzazione degli impianti di Acerra, Cuma, Foce Regi Lagni, Marcianise, Napoli Nord nonché la realizzazione o l'adeguamento degli impianti di trattamento dei fanghi e l'adeguamento e rifunzionalizzazione del sistema dei collettori del Progetto Speciale 3 (PS3), con un investimento di circa 150 milioni di euro, di cui 20 a carico dello Stato. Inoltre, le acque in uscita dagli impianti di depurazione, ad opere realizzate, potranno essere utilizzate per l' uso irriguo. "Siamo in presenza - ha aggiunto De Flaviis - della più colossale opera di riqualificazione e valorizzazione ambientale e paesaggistica degli ultimi decenni, dopo anni di distruzione e di abbandono. Ci siamo mossi nel pieno rispetto della normativa europea e con la più assoluta trasparenza". "Grazie a questo gigantesco intervento adesso si potranno riqualificare i grandi impianti di depurazione, realizzare collegamenti tra questi e le reti fognarie già esistenti e quelle nuove. Siamo impegnati - ha concluso De Flaviis - a realizzare impianti e strutture compatibili con l' ambiente e capaci di valorizzare una delle più belle coste d' Italia".

 
· Inoltre Ambiente
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Ambiente:
EMERGENZA RIFIUTI: I DANNI IN CAMPANIA DELLA GESTIONE BASSOLINO

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it