nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA: DIA SEQUESTRA BENI PER 7 MILIONI E MEZZO DI EURO


La Direzione investigativa antimafia di Napoli, in esecuzione di un provvedimento emesso dalla sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, ha sequestrato a Giuseppe Papa, considerato elemento di spicco del clan dei Casalesi beni nella sua disponibilità diretta ed indiretta per un valore complessivo di 7 milioni e mezzo di euro. La misura di prevenzione personale e patrimoniale nei confronti di Papa, di 55 anni, nato a Villa Briano (Caserta) e residente a Sparanise, era stata proposta dal direttore della Dia nel dicembre del 1995, in seguito a indagini di polizia giudiziaria condotte dal centro operativo della Direzione investigativa antimafia di Napoli. Il provvedimento riguarda terreni, fabbricati e un'azienda agricola specializzata nella produzione di fiori, nell'allevamento di bovini e nella produzione di latte. Papa, attualmente in libertà, era stato arrestato il 30 maggio 2002, dopo un breve periodo di libertà, in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip presso il Tribunale di Napoli per i reati di associazione per delinquere di stampo camorristico, omicidio, violazione della disciplina sulle armi ed altro, unitamente ad altri esponenti di spicco del clan dei Casalesi tra i quali Francesco Schiavone, conosciuto come Sandoka. Sempre con Schiavone Papa è stato accusato di un omicidio, quello di Michele Fontana. Nel corso di quest'anno il centro operativo Dia di Napoli ha sottratto alle organizzazioni criminali camorriste beni per oltre 150 milioni di Euro.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it