nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
SAN PRISCO (CASERTA), GUERRA DEL GAS: FERITI VIGILI DEL FUOCO


Sei vigili del fuoco del comando provinciale di Caserta sono rimasti feriti e sono stati ricoverati nell' ospedale S. Sebastiano del capoluogo con prognosi di guarigione dai dieci ai venti giorni, a seguito dello scoppio di una cisterna di gas propano montata su di un camion, all'interno del deposito della Tifata Gas di Casapulla, un comune a pochi chilometri da Caserta, avvenuto la notte scorsa. Secondo quanto si è appreso, i sei vigili del fuoco sono rimasti feriti in seguito allo spostamento d'aria provocato dalla violenta esplosione ed hanno riportato fratture e ferite. Lo scoppio della cisterna e di numerose bombole provocato da un incendio, sembra di natura dolosa, è avvenuto mentre i sei pompieri erano all'esterno del deposito, trattenuti sembra dal non perfetto funzionamento della cesoia che stavano utilizzando per forzare il cancello d'ingresso. E' stata questione di secondi ed i sei vigili, dunque, si sono trovati ad una distanza tale da non essere investiti dalla enorme fiammata sprigionatasi dall'esplosione della cisterna ma soltanto dallo spostamento d'aria. Secondo quanto si è appreso, i vigili del fuoco erano stati allertati da alcuni automobilisti in transito sul tratto Caserta Nord-Capua dell'autostrada del Sole, che scorre proprio a ridosso del deposito, per un principio d'incendio. Il deposito, era chiuso con una catena assicurata da un catenaccio ed era stato, perciò, deciso di forzare il cancello. Improvvisa, poi, l'esplosione. I soccorsi sono stati immediati. Sul posto si sono portate altre squadre dei vigili del fuoco, polizia e carabinieri. L'incendio, che minacciava di estendersi anche a numerose bombole di gas, sequestrate dalla magistratura ed affidate in custodia giudiziaria alla Tifata Gas, è stato circoscritto e domato. Secondo quanto si è appreso, l' incendio sarebbe di natura dolosa e si tratterebbe di un atto di intimidazione del racket nei confronti dei titolari del deposito. Sull' episodio sono in corso indagini da parte di polizia e carabinieri che avrebbero già interrogato i titolari del deposito ed alcuni pregiudicati, con precedenti per estorsioni e ritenuti legati a clan camorristi operanti nella zona.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it