nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
NOMADI MINORENNI CHIEDONO PIZZO AD AZIENDE: DENUNCIA IN VOLANTINO ANONIMO


Aziende dell'area Asi di Aversa Nord (nel Casertano) assediate dalla criminalità. Fabbriche finite nel mirino di taglieggiatori che farebbero riscuotere il pizzo a piccoli nomadi con meno di 14 anni. La denuncia è contenuta in un volantino (firmato, senza ulteriori dettagli, "gruppo aziende industriali Aversa nord") diffuso oggi in cui tra l'altro si afferma che "la preoccupazione degli imprenditori è la mancanza di legalità che si respira nelle zone". E ancora: "Gli operatori sono disperati ma il rischio di una denuncia in prima persona è troppo elevato". Prostituzione, spaccio di droga, traffico di sigarette di contrabbando e così via. Tanto per far definire, nel documento, l'area Asi di Aversa "paragonabile ad una Chicago anni trenta". "Non credo affatto che la situazione sia così grave - dice invece Corrado Cipullo, presidente dell'Asi di Caserta - sento quasi quotidianamente gli imprenditori e se ci fosse stato un allarme del genere, così elevato, lo avrebbero denunciato chiaramente agli organi competenti". Cipullo fa anche notare che è stato avviato un progetto di riqualificazione della zona e che si sta attuando un "piano anti intrusione" proprio per "garantire maggiore sicurezza agli operatori ma la denuncia che si legge in quel volantino - prosegue ancora Cipullo - è esagerata nei toni e nei contenuti". "Chi investe i propri soldi - viene scritto però nel volantino diffuso oggi - vuole sicurezza e certezza di poter lavorare in pace. Vuole recarsi la mattina al suo lavoro senza la preoccupazione di essere aggredito".

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 4
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it