nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, INCIDENTE SULLA DOMIZIANA: DUE MORTI E DIECI FERITI


E' di due morti e dieci feriti il bilancio di un incidente avvenuto nel Casertano sulla strada statale Domiziana, all'incrocio tra la Consortile del Savone e via Castelvolturno, alla periferia di Mondragone. Si sono scontrati, per cause ancora in corso di accertamento, un pullmino partito dall'Ucraina in cui viaggiavano 10 persone e una Fiat Uno a bordo delle quali erano due giovani. Nell'impatto, avvenuto la scorsa notte, il pullmino si è capovolto: sono morti Gerardo Napoletano, di 66 anni, di Cimitile (Napoli), e l'immigrata ucraina Tetina Perepichko, di 48 anni, domiciliata anche lei a Cimitile. Tre feriti in maniera non grave sono stati dimessi subito dopo avere ricevuto le prime cure nell'ospedale di Sessa Aurunca. Napoletano e la Peripichko rientravano a Cimitile dopo un periodo trascorso in Ucraina e sul pullmino, di quelli che fanno la spola tra l'Italia e i paesi dell'Est, viaggiavano altri immigrati tra cui tre bambini, due dei quali sono ricoverati nell'ospedale Santobono di Napoli. Sono in gravi condizioni gli occupanti della Fiat Uno, Raffaele Gagliardi, di 21 anni, ricoverato al S. Giovanni Bosco di Napoli, e Pietro Petrillo, di 19 anni, ricoverato nell'ospedale di Pozzuoli. Per i due giovani di Mondragone la prognosi è riservata. Altre due donne sono ricoverate nell'ospedale di Sessa Aurunca e nella Clinica Pinetagrande di Castelvolturno. L'incrocio tra la consortile Savone e via Castelvolturno è conosciuto nella zona come "incrocio della morte" per la frequenza degli incidenti. Sono stati per questo motivo installati segnali di pericolo e un impianto semaforico lampeggiante.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it