nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASERTA, RISSA DI FINE ESTATE. MUORE 18enne SI INDAGA ANCHE SUI SOCCORSI

Caserta, 29 Agosto 2021

Accoltellato durante lite, muore 18enne a Caserta ++

Carabinieri hanno identificato l'aggressore, è un coetaneo della provincia di Caserta

Caserta, 29 agosto 2021 - Un giovane di 18 anni, Gennaro Leone, è morto nella notte all'ospedale di Caserta dopo essere stato accoltellato a una gamba da un coetaneo durante una lite. L'episodio si è verificato intorno alla mezzanotte nel pieno centro di Caserta in piazza Correra, ma la vittima è morta tre ore dopo in ospedale per arresto cardiocircolatorio provocato dalla perdita eccessiva di sangue. I carabinieri della Compagnia di Caserta, guidati dal capitano Pietro Tribuzio, hanno individuato l'aggressore, un coetaneo di Leone che a breve potrebbe essere fermato su disposizione dell'autorità giudiziaria. Gennaro Leone, residente a San Marco Evangelista (Caserta), frequentava una palestra di boxe a Marcianise. Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, intervenuti sul posto su segnalazione degli amici della vittima, il giovane avrebbe litigato con il coetaneo per motivi futili, forse per uno sguardo di troppo - il movente è comunque ancora in fase di accertamento - quando all'improvviso l'aggressore, residente nell'hinterland di Caserta, ha estratto un coltello a serramanico colpendo Leone alla gamba, e recidendogli probabilmente l'arteria femorale. I SOCCORSI - Si sta indagando anche su eventuali ritardi nei soccorsi e sull’orario dell’arrivo dell’autoambulanza rispetto a quello della chiamata. ======

Ucciso dopo lite:prefetto Caserta convoca comitato sicurezza

Sulla movida violenta, di recente diverse risse con feriti

Dopo la tragedia avvenuta nella notte, con il 18enne Gennaro Leone morto a Caserta dopo essere stato accoltellato durante una lite con un coetaneo, il prefetto di Caserta Raffaele Ruberto ha convocato per domani mattina alle 11 un comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica sulla movida violenta. Nelle scorse settimane sono avvenute diverse risse nel centro di Caserta con giovani ragazzi feriti, tanto che il sindaco Carlo Marino aveva emesso un'ordinanza anti-alcol, che non ha però sortito l'effetto sperato.

======= Intervento colonnello Paglia

Sulla vicenda è intanto intervenuto il tenente-colonnello Gianfranco Paglia, secondo cui "il modello Caserta è inesistente". "Un tempo in Italia - dice Paglia, ex parlamentare e Medaglia d'Oro al Valor Militare - quando si parlava di sicurezza si prendeva come esempio il 'modello Caserta' per dimostrare a tutti che bastava dare alle istituzioni la possibilità di lavorare fornendo loro uomini e mezzi; purtroppo quel modello è stato dimenticato in fretta, di chi è la colpa non mi interessa, ma voglio solo ricordare a tutti che Caserta non può essere lasciata sola. Le amministrazioni di oggi e di domani - continua - dovranno imporsi con coraggio, e le Forze dell'Ordine necessitano del supporto dello Stato. Caserta, viste le tante caserme ubicate, può essere considerata una 'città militare', ed è per questo che non capisco perché invece di rendere Caserta una città sicura utilizzando i nostri militari si pensa ad inviarli altrove per rendere sicure altre realtà. Ciò non vuol dire che si vuole militarizzare Caserta, semplicemente la si vuole rendere sicura per i nostri figli" conclude Paglia.

====== Federpugilato, 'riposa in pace, campione'

‘‘ Che la terra ti sia lieve, piccolo Campione". E' il messaggio di condoglianze del mondo del pugilato per Gennaro Leone, 18 anni, morto nella notte all'ospedale di Caserta dopo essere stato accoltellato a una gamba da un coetaneo durante una lite. L'episodio si è verificato intorno alla mezzanotte nel pieno centro della città campana, in piazza Correra, ma la vittima è deceduta tre ore dopo in ospedale per arresto cardiocircolatorio provocato dalla perdita eccessiva di sangue. Con un tweet della federazione, il mondo pugilistico "Nazionale si stringe attorno alla famiglia Leone alla ASD Energy Boxe Caserta per la scomparsa di Gennaro", nel giro delle giovanili della Nazionale azzurra di pugilato. "Riposa in pace, Campione".


MOVIDA VIOLENTA A CASERTA, VIGNOLA: «DOLORE PER L'ACCADUTO, MA OCCORRE COORDINAMENTO PER IL CONTROLLO DEL TERRITORIO» Caserta, 29 agosto 2021 - «La strada maestra, dove si muore… questa città è stata trasformata in un teatro di violenza e lasciata ostaggio di bande di giovani alla deriva. Innanzitutto esprimo le mie condoglianze e la mia vicinanza alla famiglia del giovane Gennaro. Purtroppo questo è il risultato dell'assenza più totale di controlli e di politiche giovanili. Lo scrive oggi sul profilo della sua pagina Facebook l'avvocato Romolo Vignola, candidato sindaco della coalizione politica Speranza per Caserta, Io Firmo Per Caserta e PER (Le Persone e la Comunità) commentando il triste fatto di sangue accaduto la notte scorsa in città, e prosegue: «Ho appreso della morte di questo ragazzo l'ennesima giovane vita spezzata in una città che dovrebbe garantire sicurezza. Come cittadino e come candidato sindaco chiedo in primis l'istituzione immediata di un coordinamento per il controllo del territorio e per la sicurezza pubblica; in secondo luogo sono già al lavoro con la mia squadra per mettere a punto un modello che garantisca la sicurezza per la socializzazione e il divertimento dei nostri ragazzi che non possono e non devono aver paura di vivere Caserta.Mentre in questa campagna elettorale c'è chi è intento a farsi i selfie in città, io penso che sia il momento di tutelare e preservare giovani vite».

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it