nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
APPALTI E CLAN ALL'OSPEDALE DI CASERTA: ASSOLTO POLVERINO, CONDANNATA ZAGARIA

Caserta, 19 giugno 2017 (Casertasette – Telexnews.it) – Quattordici condanne e undici assoluzioni: si è concluso così, nella tarda serata di lunedì, il processo in corso davanti ai giudici del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere (presidente Loredana Di Girolamo) sugli appalti della camorra all’Ospedale di Caserta dove era imputata la sorella del boss Michele Zagaria, Elvira (moglie del defunto geometra Francesco Zagaria), l’ex direttore amministrativo ddell’Asl nonché ex sindaco di Caserta, Giuseppe Gasparin; l’ex consigliere regionale della Campania, Angelo Polverino, l’ex dirigente dell’Asl - per Bartolomeo Festa, ingegnere capo dell’Ufficio tecnico del «Sant’Anna e San Sebastiano»; Antonio Maddaloni (figlio dell’ex viceprefetto di Caserta, Paolino Maddaloni); faccendieri e imprenditori finiti nel tritacarne delle dichiarazioni dei pentiti. La pena più pesante è stata irrogata proprio a Festa (10 anni e dieci mesi), a seguire quella irrogata a Remo D’Amico, un anonimo faccendiere che nemmeno un pentito aveva riconosciuto. Otto anni è la pena irrogata ad Elvira Zagaria (associazione camorristica) mentre sono stati assolti sia Antonio Maddaloni che l’ex consigliere regionale Angelo Polverino. Le altre pene variano dagli 8 nani e sei mesi ai 3 mesi. Appalti addomesticati per favorire le ditte vicine al clan Zagaria, favori, mazzette e pressioni politiche. E, ancora, «feed-back» in termini di voti per i politici coinvolti, vizio sistematico delle procedure pubbliche per la gestione dell’ospedale. Un’accusa, raccolta da pentiti, poi sfociata anche nel commissariamento dell’Ospedale di Caserta da poco fresco di manager. Associazione camorristica e turbativa d’asta i principali reati contestati dal pm Antimafia.

campanianotizie assessorato regione vincenzo de luca giunta giunta web presidenza regionale beni culturali salerno consiglio politica assessore trasporti appaltopoli ente politica governo napoli

Follow Casertasette on Twitter

 
· Inoltre Giudiziaria
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Giudiziaria:
USURA VIP A CASERTA:RESTANO IN CARCERE IL GIOIELLIERE TRONCO E GLI IMPRENDITORI

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it