nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
AMERICA'S CUP NAPOLI: DOMINA NEW ZELAND, SI RIVEDE LUNA ROSSA

Napoli, 12 aprile 2012 (Casertasette) - Spettacolo in mare e sul lungomare per la seconda giornata delle World Series di Coppa America di Napoli. Nelle acque del Golfo è stato Team New Zealand a dominare con Luna Rossa che è però tornata protagonista piazzandosi tra le prime posizioni in entrambe le regate di flotta e vincendo un match race. Ma il successo della giornata é stato anche per gli organizzatori che, grazie alla splendida giornata di sole, stimano come quasi 50.000 persone abbiano assistito alle regate dal lungomare. Una folla colorata che ha incitato gli equipaggi con molte persone che sono arrivate su via Caracciolo armate di scale per svettare sulla folla e improvvisati venditori ambulanti di binocoli. "C'era tanta gente, di solito regatiamo in mezzo all'oceano e ci sembra di praticare questo sport solo per noi stessi, mentre avere tutta questa gente che fa il tifo è incredibile", ha detto lo skipper di Luna Rossa Max Sirena che si è anche prodotto in una spettacolare manovra per ringraziare il pubblico. Ma anche il mago James Spithill, nonostante oggi abbia vissuto una giornata no in mare, si è entusiasmato per il pubblico napoletano: "E' una sensazione bellissima regatare con il pubblico così vicino", ha detto a fine giornata. In mare la scena è stata tutta di Dean Barker, determinatissimo a prepararsi al meglio per San Francisco e con in testa l'unica idea di riportare la coppa ad Aukland. Emirates New Zealand ha dominato entrambe le regate di flotta, prendendo il comando sin dall'inizio e ripondendo ad ogni attacco con una serie di manovre perfette tra le boe di Mergellina. "Siamo contenti di come è andata - ha detto alla fine Barker - è stato importante riuscire a partire bene in entrambe le regate ed avere la possibilità di comandare la gara per poter fare tutto con minore pressione". Ma a far tremare i neozelandesi è stata Luna Rossa. Già dai match race di inizio giornata si era capito che per il team Prada l'inizio disastroso di ieri era un ricordo e infatti il catamarano Piranha i Chris Draper ha battuto Team Korea, qualificandosi per la semifinale dei duelli testa a testa insieme a Oracle Bundock (che ha vinto il derby Uda con Spithill). Nella prima regata di flotta è stata invece Luna Rossa Swordfish a dare battaglia contro New Zealand e Team Korea, ma nel finale ancora Piranha si è rifatta avanti, chiudendo al secondo posto. Nella seconda regata, invece, le due Luna Rossa hanno regatato al secondo e terzo posto per tutti i nove giri, tentando di impensierire New Zealand e chiudendo comunque sul podio. "Siamo soddisfatti - ha detto Max Sirena - ieri c'erano delle condizioni un po' estreme per il punto in cui siamo nella preparazione sulle nuove barche, quindi l'obiettivo era portare le barche a terra senza troppi danni e ci siamo riusciti. Oggi abbiamo regatato bene sin dall'inizio, Paul Campbell James e Chris Draper hanno fatto delle ottime partenze e poi l'equipaggio ha seguito bene le loro indicazioni". E il tifo per Luna Rossa ha coinvolto anche il presiente dela Regione Campania Stefano Caldoro che, insieme al presidente di Confiundustria Napoli Paolo Graziano, ha seguito le regate dal media center al circolo del Tennis: "Ieri c'era un catamarano che doveva allenarsi - ha detto Caldoro parlando di Luna Rossa - oggi sono invece arrivati i risultati. Tifiamo per gli italiani ma siamo sportivi e dunque l'importante è che l'organizzazione sia perfetta, che il vento sia buono e le regate si possano svolgere nel modo migliore". Deluso James Spithill: "Non è andata bene sin dall'inizio la giornata - ha detto - non siamo mai riusciti a entrare nella lotta per il primato. Così va lo sport ma ci sono ancora tante regate e daremo battaglia a cominciare da domani". Il programma di domani prevede, dalle 13.30, due match race (Emirates Team New Zealand contro Artemis Racing e Energy Team contro Luna Rossa Swordfish) a cui seguiranno due regate di flotta. Attesa anche per le condizioni meteo che si annunciano in netto peggioramento.

 
· Inoltre Sport
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Sport:
OLIMPIADI AD ATENE: LA PRESENZA DELLA PROVINCIA DI CASERTA E CONI

Punteggio medio: 5
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it