nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


IL TG APP (UNIVERSITA' VANVITELLI)

GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
PROCESSO USURA SU FINANZIAMENTI: LA FINDOMESTIC REPLICA AI CONTEGGI DELL'ACCUSA


CASERTA, 15 OTTOBRE 2011 (Casertasette) - Findomestic Banca - in un comunicato diffuso dall'ufficio comunicazione - respinge decisamente l’accusa avanzata dal Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, che ha rinviato a giudizio alcuni dirigenti della società per l’ipotesi di reato di usura, in ordine ad una serie di operazioni di credito al consumo effettuate tra il 2006 e il 2009. Una forte presa di posizione decisa alla luce delle risultanze della Consulenza Tecnica richiesta dal Pubblico Ministero di Santa Maria Capua Vetere. Nella quale, più nel dettaglio, si evidenziano le seguenti anomalie: - sono state incluse nel calcolo del TEG alcune voci di costo, considerandole alla stregua degli interessi, che la normativa esclude espressamente, come ad esempio il costo delle imposte di bollo e/o sostitutive. - è stata utilizzata una formula per il calcolo del TEG (Tasso Effettivo Globale, utile alla determinazione delle soglie di usura) difforme da quella espressamente indicata da Banca d’Italia nelle proprie Istruzioni di Vigilanza (cui Findomestic, come soggetto vigilato, si attiene); - è stata utilizzata la stessa formula di calcolo sia per i prestiti personali che per le carte di credito rateali (diversamente da quanto disposto in materia dalla Banca d’Italia stessa); E’ evidente che se nella Consulenza Tecnica del Pubblico Ministero richiesta si adottano modalità di calcolo differenti - difformi da quelle prescritte - anche il risultato finale del calcolo è differente. In particolare, è da sottolineare come il giudice non abbia tenuto in debito conto la perizia tecnica presentata degli avvocati di Findomestic Banca. Tale perizia dimostra che, applicando in modo corretto le formule, i tassi applicati erano in linea con la normativa della Banca d’Italia e con la legge primaria. Findomestic Banca si è sempre attenuta scrupolosamente alle regole vigenti in materia, per il calcolo del TEG e del TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale, utile alla determinazione del costo totale del finanziamento). Findomestic si impegnerà al massimo affinché nel corso del procedimento si chiarisca che ha sempre operato in conformità a quanto previsto dalla legge e dalla Banca d’Italia.

 
· Inoltre Giudiziaria
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Giudiziaria:
USURA VIP A CASERTA:RESTANO IN CARCERE IL GIOIELLIERE TRONCO E GLI IMPRENDITORI

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it