nCaserta Sette - informazione - news - attualitą - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualitą - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
CASALUCE (CASERTA): FINGEVA DI SISTEMARE PRATICHE GAS, UCCISO


CASALUCE (Caserta), 9 Ottobre 2011 (Casertasette) - Un uomo, Maurizio Comella, 48 anni, e' stato ucciso intorno alle otto e trenta di questa mattina in via Cupa a Casaluce, nel cuore del paese dell'Agro aversano, nei pressi del bar Old Station, vicino la stazione ferroviaria. L'uomo si trovava in compagnia di altre persone quando e' stato raggiunto da un killer a bordo, sembrerebbe, di una motocicletta che e' sceso dalla moto ed ha esploso due colpi di arma da fuoco. L'uomo si e' accasciato al suolo ed e' morto sul colpo. Sul posto sono giunti in carabinieri della locale stazione che hanno avviato indagini sul delitto. Non si esclude la pista camorristica.
La vittima era gia' noto alle forze dell'ordine per aver commesso reati comuni. Nel 2009 era stato arrestato per truffa e falso materiale privato. In pratica, i carabinieri di Aversa, avevano trovato a casa sua, durante una perquisizione domiciliare, centinaia di ricevute false di bollette di pagamento dell'azienda che distribuisce gas nell'agro Aversano. Pare che, stando alle indagini dell'epoca, si mettesse d'accordo con i destinatari del sollecito di pagamento e millantando una conoscenza con un funzionario delle poste, garantisse la "sistemazione" della pratica, chiedendo, quale corrispettivo, il 50% della bolletta. Era stato scarcerato nel 2010 e fino al luglio scorso stava scontando gli arresti domiciliari presso la sua abitazione. Questa mattina pare avesse un appuntamento e per questo era uscito presto da casa, ma una persona lo ha raggiunto e con un fucile da caccia gli ha esploso contro un colpo puntando alla testa. Comella e' morto all'istante. Nessuno dei presenti in piazza ha fornito elementi utili alle indagini, coloro che si trovavano in via Cupa e via Ex Alifana hanno spiegato ai carabinieri di aver sentito solo un colpo di fucile. Non si esclude la pista del regolamento di conti, ma nemmeno quella della camorra del clan dei Casalesi.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it