nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
OMICIDIO PIETROPAOLO COMMESSO NOVE ANNI FA: SCATTANO ARRESTI


CASERTA, 21 OTTOBRE 2010 - I carabinieri del Nucleo Investigativo di Caserta, a conclusione di indagini coordinate dalla Dda, hanno fatto piena luce sull'omicidio di Michele Pietropaolo, ucciso in un agguato il 31 gennaio del 2001 a Castel Volturno (Caserta), e del tentato omicidio di Francesco Panaro di 50 anni, esponente del clan Cantiello-Tavoletta, in lotta tra Castel Volturno e Villa Literno con il gruppo dei Casalesi guidato da Francesco Bidognetti. Accusati dei due gravi episodi, devono rispondere a vario titolo di omicidio, tentato omicidio e porto e detenzione di armi e munizioni otto persone, tutte ritenute legate a Bidognetti, tra cui Alessandro Cirillo e Giovanni Letizia, componenti del gruppo di fuoco dell'ala stragista dei Casalesi guidata da Giuseppe Setola. Tra i destinatari delle ordinanze di custodia cautelare in carcere, anche una donna, Michelina Rezzo, 60 anni, arrestata questa mattina nella propria abitazione a Pozzuoli. La donna - secondo quanto accertato dagli inquirenti - è accusata di avere fornito appoggio logistico al gruppo di fuoco, partecipando attivamente all'azione delittuosa, avvisando con un telefono 'dedicato' il commando del momento opportuno per agire. A Cirillo e Letizia ed agli altri indagati - Francesco Di Maio, Luigi Grassia, Gaetano e Esterina Pagano e Franco Letizia - i provvedimenti restrittivi sono stati notificati dai carabinieri in carcere. Michele Pietropaolo fu ucciso, secondo le risultanze delle indagini, per uno sgarro, per avere trattenuto parte dei proventi delle attività estorsive. Il tentato omicidio nei confronti di Francesco Panaro, un affiliato al clan Cantiello - Tavoletta, contrapposto a quello dei Bidognetti non fu portato a termine perché il killer designato, Francesco Di Maio, fu arrestato dai carabinieri a Casal di principe poco prima dell'agguato.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it