nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
BANCA DEL TITANO A SAN MARINO: NELL'ELENCO DEI 1.200 ANCHE ALCUNI CASERTANI


CASERTA, 26 GIUGNO 2010 - Ci sono anche tre casertani, fra i milleduecento nomi definiti i 'furbetti di San Marino' facenti parte della lista dei clienti della Smi Bank, l’ex banca del Titano, salvata dopo il clamoroso crac da 16 milioni di euro del 2007 proprio dalla San Marino Investment, la più importante, e vecchia, holding della piccola Repubblica, di proprietà del conte Enrico Maria Pasquini. La lista - pubblicata oggi in parte da Il Giornale - è frutto di una rogatoria con cui il pm romano Perla Lori a fine 2009 aveva chiesto alle autorità sammarinesi documenti relativi a quell’holding, ipotizzando un maxi-riciclaggio, roba da oltre un miliardo di euro. L’indagato principale è proprio il conte Pasquini, e con lui una cinquantina di persone, tutte a vario titolo accusate di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio, trasferimento fraudolento di valori, appropriazione indebita aggravata e attività abusiva di intermediazione finanziaria. Ma i nomi sull’elenco sono molti di più, quasi milleduecento. Imprenditori, cantanti, sportivi, ma anche impiegati, artigiani e gente comune. Tra i residenti in provincia di Caserta e nel capoluogo ci sono Gaetano Cipullo Gaetano, di Aversa, 69 anni; Stanislao Coscioni di Aversa, 65 anni, (Ce) e Diocrate D'Innocenzo, 38 anni D’Innocenzo Diocrate Italiana di Caserta. Tutti uniti da quei depositi all’estero. Su cui ora vogliono fare luce sia la Procura capitolina sia l’Agenzia delle entrate. C’è da capire quali di questi abbiano portato i loro soldi sul Titano regolarmente, quanti abbiano sanato la loro posizione

 
· Inoltre Economia
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Economia:
CASERTA: A TEVEROLA INAUGURATO CENTRO COMMERCIALE MEDI' DELLA COOP

Punteggio medio: 5
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it