nCaserta Sette - informazione - news - attualitÓ - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualitÓ - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
ENTRAINEUSE UCCISA: PER RIDOTTA PER IMPRENDITORE CHE AMMAZZO' COLOMBIANA


E' stata ridotta a 14 anni di reclusione la condanna nei confronti dell'imprenditore campano, Massimo Cifelli, di 49 anni, accusato di avere assassinato ad Avezzano, nel novembre 2002, un'entraineuse colombiana, Giovanna Giulia Parra (29). Lo ha deciso la Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila. In primo grado Cifelli, accusato di omicidio volontario aggravato e violazione di domicilio, era stato condannato a 16 anni di reclusione con rito abbrevviato. Il corpo di Giovanna Giulia Parra, con la gola tagliata, fu trovato la mattina del 26 novembre 2002 in un appartamento di via Lago di Garda ad Avezzano. Cifelli, originario di Mignano Monte Lungo (Caserta), fu fermato qualche giorno dopo a Venafro (Isernia) e confess˛ l'omicidio confermando anche il movente della gelosia, pista sulla quale si erano da subito indirizzate le indagini dei Carabinieri di Avezzano. L'uomo aveva avuto una relazione con la giovane, da quest'ultima interrotta. L'omicidio era avvenuto al culmine di una lite, dopo l'ennesimo rifiuto da parte dell'entraineuse di riallacciare il rapporto.

 
· Inoltre Giudiziaria
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Giudiziaria:
USURA VIP A CASERTA:RESTANO IN CARCERE IL GIOIELLIERE TRONCO E GLI IMPRENDITORI

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it