nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
TRUFFA ALLA SANITA' CON 25 ARRESTI: VIAGRA E ANTITUMORALI SU ASSE LONDRA-CASERTA


CASERTA, 16 SETTEMBRE 2009 - Viagra, antitumorali, farmaci salvavita e medicinali di largo consumo: da Napoli e Caserta arrivavano in Gran Bretagna, pronti per essere immessi sui mercati internazionali da ditte inglesi compiacenti. Una truffa di circa due milioni di euro ai danni del Servizio sanitario nazionale, che ha portato all' arresto di 25 persone. L' organizzazione scoperta dai carabinieri del Nas era composta da informatori scientifici, medici, farmacisti e alcuni "faccendieri", questi ultimi incaricati di sottrarre da Asl e studi medici i ricettari in bianco; in due anni, hanno scoperto i militari, ne erano scomparsi "misteriosamente" ben 40 mila. La "mente" era un informatore di un' azienda medico-scientifica, ma ogni arrestato aveva un compito preciso. La truffa cominciava così: sulle ricette in bianco gli arrestati prescrivevano a nome di ignari pazienti i medicinali, quasi tutti ad alto costo. Un incaricato li ritirava in farmacia, ricevendo un "compenso" di 30 euro: in genere erano disoccupati o casalinghe, che in questo modo arrotondavano le loro magre finanze. L' incaricato li consegnava a un intermediario che spediva la merce a Londra; qui una ditta inglese, individuata dai carabinieri, si preoccupava poi di rivenderli sul mercato internazionale: nel deposito dell' organizzazione i militari hanno sequestrato circa 11 mila confezioni pronte per essere vendute, oltre a un pc con un programma per la falsificazione delle ricette e timbri di studi medici. Sulla presenza, tra di arrestati, di alcuni farmacisti, la Federazione degli Ordini dei Farmacisti italiani invita i cittadini a "tenere ben presente la differenza tra i professionisti a cui si rivolgono con fiducia ogni giorno e altri soggetti dai comportamenti deviati". Questi ultimi, assicura la Federazione, "saranno sospesi".

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 4
Voti: 1


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it