nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
OMICIDIO ALBANESE A SANTA MARIA CAPUA VETERE (CASERTA): C'E' SOSPETTATO


SANTA MARIA CAPUA VETERE (20 agosto 2009). In meno di ventiquattro ore i carabinieri di Santa Maria Capua Vetere e quelli del Reparto Operativo di Caserta agli ordini del colonnello Angelo Megna sono riusciti ad individuare il presunto autore dell'omicidio di un immigrato albanese di 27 anni, Malay Xhevair, trovato agonizzante nelle prime ore di ieri da una pattuglia di carabinieri, sul ciglio della statale 7 bis, tra Santa Maria Capua Vetere e SanTammaro, nei pressi della locale casa circondariale. La vittima, con numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio e spaccio di sostanze stupefacenti, sarebbe stata uccisa da A.D., un italiano del posto di 30 anni, fortemente sospettato per il delitto al termine di una serrata attivitá investigativa dei carabinieri ed interrogato fino alla tarda serata di ieri. Una serie di elementi che hanno fatto scattare un fermo di polizia giudiziaria firmato dal sostituto Antonio Ricci della Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. Il delitto sarebbe maturato al termine di una furibonda lite scoppiata per motivi in corso di accertamento. L'albanese, che presentava una profonda ferita da punta e taglio al fianco sinistro, è stato soccorso da una squadra di medici del118 ed è morto mezz'ora dopo il ricovero nella sala di rianimazione dell'Ospedale di Caserta. I carabinieri della compagnia di Santa Maria Capua Vetere e quelli di Caserta hanno indagato inizialmente sia nel mondo della prostituzione che in quello della droga albanese senza escludere eventuali coinvolgimenti di persone locali. Intanto, anche l’identità reale della vittima potrebbe essere un’altra, in quanto è emerso che - fermato più volte da polizia e carabinieri - l'immigrato clandestino ha sempre fornito generalità diverse. Al vaglio degli investigatori il movente del delitto che potrebbe coinvolgere anche altre persone non esclusi connazionali della vittima. Sono in corso accertamenti e rilievi su due auto, di cui una trovata accanto al corpo dell'albanese, intestata ad un suo connazionale residente in un comune del napoletano. Le indagini sull'omicidio dell'uomo, il cui cadavere è stato portato nell'Istituto di Medicina Legale dell'ospedale di Caserta, sono coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere che potrebbe decidere nelle prossime ore anche su altro materiale investigativo raccolto dagli uomini dell’Arma, tra cui un coltello a serramanico con lama da 10 cm.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 3.5
Voti: 2


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it