nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
FIRENZE, OPERAZIONE BOTERO: DEPOSITO 1 MLN € IN BANCA APRE INDAGINI


FIRENZE - CASERTA, 12 MAGGIO 2009 - E' stato un deposito da 1 mln di euro in una banca di Prato a far scattare l'operazione 'Botero' con cui il Gico di Firenze è risalito ad un'organizzazione legata alla camorra dedita al riciclaggio e all'usura tra Campania, Toscana e Lombardia. Da questo aspetto dell'inchiesta - che ha portato a otto arresti - è partito un appello alle banche dal procuratore capo di Firenze Giuseppe Quattrocchi. "Le banche devono rendersi conto che il riciclaggio di denaro si realizza anche attraverso di loro; tutte le operazioni bancarie sospette devono essere segnalate - ha detto il procuratore Quattrocchi nella conferenza stampa al comando della Gdf a Firenze - Questa sollecitazione al mondo bancario è un 'mayday' necessario visto che le banche sono destinatarie di norme precise in materia di riciclaggio e usura". Il Gico ha arrestato Mario Papale, 36 anni di Ercolano (Napoli), la moglie Rosa Iacomino, 37 anni, l'ingegnere Salvatore Coppola, 51 anni, di San Giovanni a Teduccio (Napoli) intorno al quale ruotavano i rapporti del gruppo con la camorra. Arrestati anche Alberto Tradii, 37 anni, di Lucca, Michele Iacomino, 64 anni, e Antonio Iacomino, 60 anni di Ercolano, Salvatore Orabona, 37 anni di Trentola Ducenta (Caserta) del clan dei Casalesi, Giuseppe Zeno, 37 anni. Sequestrati 25 immobili e autovetture per un valore di 10 mln di euro più quattro società.

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it