nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
FACEBOOK (FESSBUK)?: E' CAFONAL, OTTIMI MOTIVI PER CHIUDERLO

Scoperto molto in ritardo in Italia e soprattutto al Sud, dove alcuni iscritti sembrano essere impazziti (a proposito, l'8 maggio esce anche un film con il casertano Taricone, Feisbum...), il social network Facebook - o Fessbuk, come lo chiamano a Colorado - è diventato oramai cafonal. Anzi, fa più moda chi non è iscritto. Ma ci sarebbero ottimi motivi per chiuderlo. Passate a Skype, più riservato..


ITALIA, 5 MAGGIO 2009 - Facebook è diventato indubbiamente un vero e proprio successo planetario ma, in quanto tale, oltre ai fans in tutto il mondo ha anche parecchi detrattori. Così qualcuno ha pensato bene di scrivere una lista di motivi secondo i quali Facebook andrebbe chiuso per sempre, e alcuni sono decisamente inattaccabili. Per prima cosa bisognerebbe considerare la portata del fenomeno: se così tanta gente è iscritta a Facebook sarà difficile che non vi capitino i vicini di casa, i vecchi zii babbioni o la mamma con la foto di Cameron Diaz. Poi ci sono i messaggi imbarazzanti che chiunque può scrivere sulla vostra pagina, e gli inviti noiosi che non potete continuare ad ignorare, soprattutto se a farli è il vostro capo. Vogliamo poi parlare delle catene di Sant’Antonio sotto forma di 50 domande cretine alle quali rispondere, dei game-action da decerebrati, per arrivare ai quiz che stabiliscono se sei o meno un amante focoso (il caso vuole che tutti ottengano il punteggio massimo) e il cui esito va regolarmente a finire sul profilo pubblico? E le foto? Per quanto attenti si possa stare, ci sarà sempre l’amico imbecille che pubblica una vostra foto in mutande, naturalmente “taggandovi”, altrimenti non c’è gusto. Parliamo dei gruppi, rigorosamente stupidi, ai quali si viene invitati: come “Mamma perchè il cd salta? No amore è sta cazzo di Giusy Ferreri che canta”, che conta oltre 26.000 iscritti. Infine il “tastino” Mi piace, dimostrazione della nostra pigrizia: ci interessa abbastanza per farvelo notare, ma non troppo per farci consumare i tasti della tastiera. E poi ci sono accostamenti strani: come leggere “Tizio è depresso” e subito sotto “A 8 dei tuoi amici piace!”. (Pamela Ferrara - Hwgadget)

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 3
Voti: 2


Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it