nCaserta Sette - informazione - news - attualitÓ - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualitÓ - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Gerenza
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
IN MANETTE BANDA DEGLI INFERMIERI: INDAGATI BENENATI E D'ANNA

Nella foto l'infemiere Nicola Iodice dagli incidenti falsi all'usura...


SANTA MARIA CAPUA VETERE (Caserta9 - Sono sei gli indagati dell'inchiesta sull'usura (ed estorsione) all'ex titolare dell'agenzia di viaggi di Caserta Roberto Battaglia, sfociata oggi co tre arresti.In carcere Ŕ finito l'infermiere Nicola Iodice, suo cognato Tommaso Grandinetti (gÓ coinvolti nell'inchiest sui falsi incidenti) e poi Giuseppe D'Anna, di Napoli e Ciro Benenati. Approfittando delle difficolta' economiche di un imprenditore del casertano, si erano offerti di finanziare l'impresa con un prestito, ma avevano poi preteso la restituzione del denaro in una cifra tre volte superiore. Michele Altarelli, 59 anni, e Nicola Iodice di 52 anni, entrambi infermieri presso l'ospedale di Santa Maria Capua Vetere, e Tommaso Grandinetti di 43 anni, perito assicurativo con precedenti penali, sono stati arrestati dai carabinieri per il reato di usura ed estorsione ai danni di Roberto Battaglia, imprenditore turistico e zootecnico del casertano e della madre Rita Fraia. Altarelli e Iodice, nello scorso mese, erano stati gia' arrestati nell'ambito dell'operazione 'crash ghost', concernente truffe alle assicurazioni i cui proventi venivano impiegati nell'attivita' usuraia. I fatti, per i quali i tre sono stati accusati nell'inchiesta relativa a Battaglia, coordinata dal pm Antonio Ricci, risalgono al decennio 1998-2008, periodo in cui la famiglia dell'imprenditore si trovava in una situazione debitoria nei confronti di alcune banche per un prestito di 50 mila euro come acconto sull'acquisto della sede dell'Agenzia di viaggi Battaglia, mai perfezionato a causa del pignoramento delle banche. L'imprenditore da quel momento aveva ricevuto pressioni e minacce da parte di Luigi Schiavone e Giuseppe D'Anna, vicini al clan dei Casalesi, arrestati nel luglio di quest'anno nell'azienda bufalina di Battaglia, a Caiazzo, mentre cercavano di estorcere denaro. Roberto Battaglia verra' ricevuto dal sottosegretario al Ministero dell'Interno, Alfredo Mantovano, il 15 gennaio prossimo a Roma. Si trovava in gravi difficolta' economiche. Non riusciva a ottenere finanziamenti dagli istituti di credito, necessari per proseguire l'attivita' nel settore zootecnico, nonostante avesse denunciato i suoi usurai. Roberto Battaglia, l'imprenditore vittima di tre estorsori che gli avevano chiesto un tasso del 300 per cento per un prestito di 100 mila euro, si era rivolto anche al ministro dell'Interno, Maroni, in occasione della recente visita del responsabile del Viminale alla Prefettura di Caserta. Una richiesta di aiuto che aveva fatto seguito a una serie di denunce ad organi di stampa e al prefetto di Caserta. I tre estorsori non avevano esitato ad approfittare dello stato di bisogno della famiglia Battaglia che aveva intanto chiuso la propria attivita' turistica. Nei confronti dell'uomo e di sua madre, Rita Fraia, erano state esercitate pressioni continue. Minacce erano arrivate anche da parte di elementi legati alla criminalita' organizzata per la restituzione dei prestiti. Due di coloro che avrebbero minacciato la famiglia Battaglia, e cioe' Luigi Schiavone e Giuseppe D'Anna, sono stati arrestati dai carabinieri nell'agosto scorso mentre tentavano di estorcere denaro all'imprenditore nell'azienda zootecnica di Caiazzo, avviata da anni. (20 dicembre 2008)

Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette Casertasette CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA CASERTA Le 20 parole pi¨ cercate oggi: sdl mezzanotte silvia donno cassola polverara fiorentina rosÓ carolina moretton marconi malattie minoli granbassi festival gerardo david cagliari atalmi adda Werner Heel Coppa Uefa Werder Brema Guardia di Finanza Casa Bianca Piazza Affari Benedetto XVI Real Madrid Marco Belinelli Alberto II

 
· Inoltre Cronaca
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cronaca:
CASERTA, CUOCO UCCISO A TEANO: ESEGUITA AUTOPSIA

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it