nCaserta Sette - informazione - news - attualità - cronaca - sport - turismo - musica e arte - reggia di caserta - giornalisti - giornalismop - attualità - omicidi - rapine - storia di caserta - per caserta - in caserta - con caserta


Privacy Policy / Cookies


IL TG ON LINE E' OFFERTO DA


GUARDA QUI LE VIDEONEWS


Follow Casertasette on Twitter

TV LIBERE: GIORNALISTI DI CASERTA A MATRIX


Il Blog di Prospero Cecere


UFFICI STAMPA TOP TEN A CASERTA (New Entry)

  
  Collabora con Noi
  Per Aziende ed Enti
  La tua vicenda qui
  Archivio Giornali
  Dischi Introvabili
  Servizi Emittenti Tv
  Spot & Doppiaggi
  Archivio Servizi Tg
  I tuoi ricordi in Dvd
  Musica-Party-Sfilate
  www.sannioturismo.com



  Archivio news
  Argomenti
  Cerca nel sito
  Invia una news
  Lista iscritti
  Messaggi privati
  News
  Recommend_Plus
  Sondaggi
GIUSTIZIA: A NAPOLI 200 AVVOCATI DI 20 ORDINI FORENSI EUROPEI


Napoli - Un coro unanime sull’indipendenza professionale degli avvocati giunge dall’assise delle 200 toghe riunite a Napoli per la seconda giornata del Congresso Europeo degli Ordini Forensi durante il convegno sul tema: “La difesa dell’indipendenza professionale degli avvocati contro i poteri forti”. L’assemblea continentale della F.B.E. (fédération des barreaux d’Europe), presieduta dall’avvocato napoletano Maurizio de Tilla, che si è svolta questa mattina al Grand Hotel Vesuvio, ha evidenziato la necessità dell’autonomia professionale degli avvocati in contrapposizione alle regole limitative imposte dal ddl Bersani. Lo stesso presidente Maurizio de Tilla, nel suo intervento ha sottolineato che “Gli avvocati Europei sono accomunati nei principi di libertà e di indipendenza che sono oggi messi in pericolo dai “Poteri forti” che, intrecciando economia e politica, finiscono per prevalere ed invadere l’ambito di azione della professione di avvocato. Diventa, quindi, obiettivo prioritario la difesa dell’indipendenza dell’avvocatura”. Un lungo applauso ha sottolineato poi anche un altro passaggio dell’intervento del civilista napoletano che conduce una dichiara lotta ai Poteri Forti: “Quello di oggi non è solo un momento di confronto tra i diversi ordini forensi rappresentati ad un appuntamento congressuale, ma l’inizio di una lunga lotta per far valere la nostra linea e rendere autonoma, qualificata ed indipendente la nostra categoria, e quella di ogni ordine professionale, nell’interesse soprattutto della libertà di ogni singolo cittadino europeo”. Tra gli interventi dei diversi relatori, tutti sulla stessa linea, si è evidenziato quello del presidente dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura Italiana, Michelina Grillo, che ha dichiarato: “La legge Bersani ha creato non pochi dissensi tra i professionisti, ed in particolare nell’avvocatura nazionale, ma l’apertura al dialogo ed a trovare soluzioni valide, di queste ultime ore, da parte di alcune figure di Governo come Rutelli e Mastella ci lasciano sperare in dialogo costruttivo che salvaguardia l’indipendenza e l’autonomia professionale”. La situazione non è però solo negativa in Italia, anche all’estero la linea assunta dal parlamento europeo di paragonare gli avvocati ad imprenditori ed intermediatori non piace. Il vice presidente della F.B.E., lo spagnolo Jaume Alonso Cuevillas, già presidente degli avvocati di Barcellona, sottolinea: “Non siamo degli imprenditori e non possiamo attenerci a regole del commercio che non hanno nulla a che vedere con il nostro ordine professionale. Dobbiamo prevedere un sistema diverso che consenta agli ordini forensi di partecipare alle indicazioni dettate dal parlamento europeo in merito”. Anche per i francesi, il presidente del Consiglio Nazionale Forense francese Michel Benichou, ha sostenuto la linea del presidente Maurizio de Tilla, mentre l’ordine forense russo ha rivendicato l’autonomia dell’avvocatura soprattutto in nome della difesa della libertà e dell’espansione civile del vecchio continente. Domani giornata conclusiva del Congresso Europeo degli Ordini Forensi per gli oltre duecento avvocati in rappresentanza di circa 20 Paesi. (25 maggio 2007-23:36)

 
· Inoltre Cittadini e Giustizia
· News di redazione


Articolo più letto relativo a Cittadini e Giustizia:
CASERTA: POLEMICHE SU SMS ANTI-BERLUSCONI INVIATO DA DI PM S.MARIA C.V.

Punteggio medio: 0
Voti: 0

Ti prego, aspetta un secondo e vota per questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Normale
Cattivo



 Pagina Stampabile  Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico  Invia questo Articolo ad un Amico

www.casertasette.it